Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, non gli pagano l’affitto e lui li chiude in casa: 55enne assolto dall’accusa di sequestro di persona

Il reato è stato derubricato in quello di “esercizio arbitrario delle proprie ragioni”.

Imperia. Un 55enne sanremese è stato oggi assolto dall’accusa di sequestro di persona. L’imputazione nasce dal fatto che l’uomo, proprietario di una casa nel centro storico matuziano, in affitto ad una famiglia di marocchini, dal momento che questi ultimi hanno smesso di pagare le rate, ha preso contromisure un po’ drastiche. Poco fiducioso nelle lunghe procedure di sfratto ha infatti chiuso in casa madre, padre e figlio, impedendogli di uscire.

I tre avevano poi chiamato i carabinieri ed erano stati “liberati”. I fatti si svolgono tra il 2013 e il novembre del 2016. Quando la famiglia, dopo due anni di ritardo sull’affitto (regolarmente registrato), aveva lasciato l’abitazione libera, quest’ultima era stata occupata abusivamente da loro connazionali, uno dei quali era stato anche arrestato dai carabinieri per quel motivo. Il giudice del procedimento era la dottoressa Laura Russo, il Pm Lorenzo Fornace e l’avvocato dell’imputato è Andrea Artioli. Il reato di sequestro di persona è stato derubricato in quello di “esercizio arbitrario delle proprie ragioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.