Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riva Ligure, il comune potenzia i servizi sociali. Giuffra: “Nessuno viene lasciato indietro”

L'impegno prevede di dotarsi di personale professionalmente qualificato per ulteriori 20 ore mensili per un totale di 240 ore annuali

Riva Ligure. La civica amministrazione ha deciso, anche per il 2017, di arricchire la proposta dei servizi sociali, non limitandosi all’attività di competenza dell’Ambito Territoriale Sociale n°9 che vede il comune di Santo Stefano al Mare quale capofila.

L’impegno prevede di dotarsi di personale professionalmente qualificato per ulteriori 20 ore mensili per un totale di 240 ore annuali.

“Il Comune di Riva Ligure – dichiarano il Sindaco Giorgio Giuffra ed il Consigliere incaricato al Sostegno Sociale ed alla Sussidiarietà Giordana Castore – deve diventare un vero protagonista dell’erogazione dei servizi sociali per costituire senza dubbio la prima porta di accesso alla rete del sistema dei servizi sociosanitari. Il nostro obiettivo – proseguono – è ovviamente rivolto a tutti i cittadini, con particolare riguardo a coloro che sono in difficoltà per le loro complicate situazioni di vita. Le istituzioni non possono essere indifferenti. Dobbiamo potenziare il sistema dell’assistenza sociale. E farlo subito. Lo dobbiamo – concludono – alla nostra gente”.

Nello scorso 2016, le iniziative extradistrettuali hanno ottenuto ottimi risultati, frutto di circa 400 accessi allo sportello. È stata garantita l’assistenza scolastica individualizzata a favore di 4 minori disabili (valutazione richieste, presa in carico, colloqui di monitoraggio con famiglie ed equipe scolastica, progettazione servizio); sono state integrate tre rette per anziani ed una retta per adulto disabile in residenza protetta; sono stati somministrati circa 800 pasti a domicilio a persone disagiate; sono state istruite dieci pratiche per richiedere la riduzione della Tari per invalidi civili; sono stati sottoposti tre utenti all’amministrazione di sostegno; sono stati requisiti tre alloggi di proprietà dell’ARTE per agevolare nuclei familiari con minori in situazioni di difficoltà; sono state gestite due pratiche SIA per madri disoccupate con minori a carico; è stato ampliato il calendario di ricevimento per per agevolare l’avvio di richieste per ottenere contributi statali per famiglie con minori; sono state organizzate una serie di iniziative dedicate all’ invecchiamento attivo (gite, momenti conviviali, manifestazioni specifiche).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.