Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raccolta differenziata a Ospedaletti, Maurizio Taggiasco: “Emerse alcune problematiche legate allo smaltimento”

L'amministrazione sta cercando soluzioni economicamente valide per andare incontro ai suoi contribuenti

Ospedaletti. L’amministrazione provinciale di Imperia, attraverso l’Ufficio Igiene Ambientale del Comune di Ospedaletti, comunica l’urgente necessità di una massima collaborazione da parte di tutte le Utenze domestiche e non domestiche che usufruiscono del servizio raccolta del rifiuto organico o umido.

“L’amministrazione comunale conferma che abbiamo raggiunto una percentuale soddisfacente del 62% nella differenziata e che i costi rispetto all’anno precedente sono sensibilmente diminuiti. Sintomo questo di senso civico ed impegno dei suoi contribuenti. Purtroppo con l’inizio del nuovo anno sono emerse alcune problematiche legate allo smaltimento del rifiuto organico.

Si comunica che a causa di presenza di plastica, dell’utilizzo di sacchi non idonei e rifiuti comunque non conformi al CER 200108 (Umido o Organico), la Idroedil srl ha ritenuto opportuno, comunicando alla Provincia di Imperia e al Comune di Ospedaletti, di procedere al declassamento, in Febbraio, per un totale di 5,5 tonnellate del rifiuto in entrata a CER 200301 (indifferenziato) e quindi conseguentemente più oneroso per le casse comunali e di riflesso per i contribuenti.

La Società Ferrania Ambiente di Cairo Montenotte, ha manifestato la propria disponibilità a ricevere un certo quantitativo di rifiuto organico a condizione che presenti determinate caratteristiche merceologiche di qualità. In particolare chiede un rifiuto che garantisca l’assenza di sacchi neri o altri sacchi in plastica non trasparenti, di cassette in legno, di ramaglie e potature in genere, di materiale ferroso etc.

Quindi è opportuno un massimo impegno da parte di tutti nel soddisfare le richieste della Ditta incaricata allo smaltimento, soprattutto nell’ottica di un ribassamento e non un aumento della Tari. Si fa presente che inizieranno severi controlli specifici da parte della polizia locale per sanzionare chiunque non si attenga alle norme e al regolamento del servizio di raccolta del rifiuto in questione.

Certi di un riscontro più che favorevole, consapevoli del maggior impegno che chiediamo ai nostri contribuenti per migliorare la qualità dei nostri rifiuti, con l’obiettivo di diminuire ulteriormente i costi di smaltimento e conseguentemente la Tari, ponendo al centro del nostro progetto il cittadino responsabilizzato ed informato, cordialmente porgiamo distinti saluti” – afferma il consigliere delegato Taggiasco Maurizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.