Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Poste Italiane aderisce a “M’illumino di meno” e spegne le luci in 325 sedi

Nella provincia di Imperia aderisce il Centro Distribuzione Meccanizzato dalle 18 alle 19.30

Genova. Poste Italiane aderisce anche quest’anno all’iniziativa dedicata all’ambiente e al risparmio energetico “M’illumino di meno”: oggi spegnerà dalle 18 alle 19.30 le luci in 325 sedi presenti su tutto il territorio nazionale e nelle principali città e capoluoghi.

Per la Liguria hanno aderito all’iniziativa tutte le Province, con tre Centri di Genova: il Centro di Meccanizzazione Postale, il Centro Postale Distribuzione di Genova Aeroporto e il Centro Postale Distribuzione di Genova Recapito Ponente; il Centro Distribuzione Meccanizzato di Imperia, il Centro Distribuzione Meccanizzato La Spezia Crispi ed il Centro Distribuzione Meccanizzato di Savona.

L’azienda ha inoltre invitato i 142mila dipendenti – che già da tempo vengono sensibilizzati sulle tematiche “verdi” con progetti specifici e campagne di comunicazione interna – a compiere un gesto simbolico per ridurre l’inquinamento come, per esempio, recarsi in ufficio a piedi, in bicicletta o con il trasporto pubblico, adottare il car-sharing o il car-pooling.

Poste Italiane è impegnata da anni per ridurre l’impatto delle proprie attività sull’ambiente: il 100% dell’energia che utilizza proviene da fonti rinnovabili certificate e nelle sue 15mila sedi è stato adottato un piano di ottimizzazione dell’energia, mirato al contenimento dei consumi. Gli interventi vanno dall’attivazione del telecontrollo e dello spegnimento degli impianti da remoto in 4.500 sedi particolarmente “energivore” come, per esempio, i grandi impianti industriali per lo smistamento di corrispondenza e pacchi, alla sostituzione di vecchie centrali termiche con caldaie a condensazione, dall’adozione di avanzati strumenti di termoregolazione per gli immobili alla massiva sostituzione, recentemente pianificata, delle lampade tradizionali a fluorescenza con quelle a tecnologia LED, dalla realizzazione di impianti fotovoltaici all’utilizzo sempre maggiore di veicoli elettrici e bi-fuel.

L’azienda ha inoltre adottato politiche di Mobility Management avviando una serie di programmi per promuovere la mobilità sostenibile tra i dipendenti: tra questi, gli incentivi per l’adozione del car-sharing e del car-pooling, le convenzioni per favorire l’uso del trasporto pubblico, l’allestimento di spogliatoi per “ciclisti”, le iniziative di comunicazione e formazione per promuovere una guida sicura ed ecocompatibile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.