Quantcast

Marine Le Pen a Ponte San Luigi: “Bisogna rafforzare i controlli alle frontiere”. E all’Italia: “Va cambiato il sistema di accoglienza” fotogallery

Tanti i sostenitori, ma non sono mancate le polemiche

Mentone. “Intercettare i barconi nel Mediterraneo e riportarli indietro: l’Italia deve cambiare il sistema di accoglienza”: queste le dichiarazioni di Marine Le Pen, leader del Front National francese, che ha visitato oggi l’avamposto della Police Nationale a Ponte San Luigi, dopo aver reso omaggio alle vittime dell’attentato di Nizza.

Le frontiere, come quella che divide la Francia dall’Italia, sono “posti di controllo e vanno rafforzate”, ha aggiunto ancora la candidata dell’estrema destra alle presidenziali che si terranno questa primavera.

Tanti i sostenitori di Marine Le Pen, che ha concesso autografi e abbracci. C’è chi si è avvicinato per un selfie e chi, gettate le braccia al collo del leader politico, l’ha baciata sulla guancia. “La Francia ha bisogno di te, Marine”, ha urlato un sostenitore all’arrivo della Le Pen. Non è mancata, comunque, la voce di chi ritiene offensive le parole dell’europarlamentare che “dimentica l’importanza dei lavoratori immigrati in Francia”. 

Oltre ai francesi, era presente anche un gruppo di sostenitori italiani appartenenti al Fronte Nazionale e a Fratelli d’Italia.