Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sequestrato il circolo privato “Dancing La Luna” di Imperia, denunciato il titolare

Il locale, aperto come circolo privato, effettuava intrattenimenti danzanti aperti a tutti

Più informazioni su

Imperia. Il locale era aperto come circolo privato. Ma, nonostante tutto,  promuoveva intrattenimenti danzanti destinati, dietro pagamento del biglietto di ingresso, ad un numero indiscriminato di persone, non soltanto ai soci.

Per questo motivo, al termine di una serie di accertamenti gli agenti della divisione di polizia amministrativa della Questura hanno messo i sigilli al circolo privato “Dancing La Luna”. Il titolare è stato denunciato alla magistratura di Imperia.

Un provvedimento che, come recita una nota della questura, “rappresenta il frutto della laboriosa attività di controllo del territorio espletata dalle donne e dagli uomini della polizia di stato – su impulso del questore di Imperia, dottor Leopoldo Laricchia – non solo a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, ma anche e soprattutto in un’ottica di prevenzione dei rischi a cui verrebbe indubbiamente esposta l’incolumità pubblica in caso di inosservanza della normativa in materia di agibilità dei locali dove si tengono pubblici spettacoli”.

Tra l’altro i controlli effettuati hanno consentito di appurare che, oltre ad organizzare trattenimenti danzanti in locali inagibili e in assenza delle prescritte autorizzazioni, la titolare, in violazione delle più elementari regole poste a tutela dell’incolumità pubblica, aveva installato presso la sala due apparati riscaldanti a fiamma libera alimentati da bombole a gas. Infatti, il locale, visitato dalla Commissione Comunale di vigilanza, era privo dei requisiti indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, che, ignaro, accedeva nello stesso per divertirsi. Per tale motivo la stessa Commissione aveva negato l’agibilità.

dancing luna

Non è la prima volta che l’attività del circolo viene segnalata alle autorità, anche in virtù delle numerose lamentele manifestate dai residenti a causa del volume della musica troppo elevato. Già qualche mese fa, infatti, la titolare era stata denunciata per il reato previsto dall’articolo 681 c.p. ed era stato adottato a suo carico dal Comune il provvedimento di divieto di prosecuzione dell’attività di pubblico spettacolo. Ciononostante, l’attività ha continuato ad aver luogo fino al 14 gennaio 2017, allorquando, all’esito dell’ultimo controllo effettuato dalla polizia, è stata posta fine all’attività illecita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.