Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il palazzo comunale dell’ex Tribunale di Ventimiglia intitolato a Thomas Hanbury per il 150° anniversario dei Giardini

Un omaggio della Giunta Ioculano per l’importante contributo che il noto botanico ha dato allo sviluppo della città

Ventimiglia. Da oggi il palazzo comunale di via XX Settembre, che in passato ospitava gli uffici giudiziari di Ventimiglia della sezione distaccata del Tribunale di Sanremo, si chiamerà “Palazzo Comunale Thomas Hanbury”. La Giunta Ioculano ha deciso di iniziare così le celebrazioni del 150° anniversario dei Giardini, intitolando l’immobile di proprietà comunale al noto botanico: un omaggio per l’importante contributo dato allo sviluppo della nostra città, dove si annoverano molteplici splendidi segni del suo operato.

Quest’anno ricorre l’anniversario dell’arrivo della famiglia Hanbury a Ventimiglia. Sono passati 150 anni da quando Thomas Hanbury, acquistando l’antica villa Orengo e il terreno situato sul promontorio di Capo Mortola, pose le basi per la realizzazione di un giardino di acclimatazione di piante esotiche.

Il 28 di febbraio, alle ore 12 presso l’Aula Ligure del Palazzo dell’Università in Via Balbi a Genova, si terrà la conferenza stampa di presentazione delle celebrazioni che si terranno a Ventimiglia, tra i Giardini e il Forte dell’Annunziata, in occasione del 150° anniversario, alla presenza del Sindaco Enrico Ioculano, del rettore dell’Università di Genova Paolo Comanducci, del Presidente dei Giardini Hanbury Luigi Minuto e della Vice presidente dell’Associazione Amici dei Giardini Botanici Hanbury Ursula Drioli Salghetti Piacenza. Si tratta di un programma di manifestazioni molto ricco che prevedrà eventi dal prossimo mese di marzo a quello di dicembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.