Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Lions Club Sanremo Host incontra l’astronoma Chiara Ferrari in un “viaggio tra stelle, buchi neri e onde gravitazionali” foto

La serata si è conclusa con il consueto tocco di campana da parte del Presidente del Lions Club Sanremo Host Maurizio Cravaschino

Sanremo. Si è tenuto giovedì sera presso il Ristorante “Buca Cena” del Circolo del Golf degli Ulivi di Sanremo l’ultimo meeting organizzato dal Lions Club Sanremo Host.

Relatore della conviviale la Dott.ssa Chiara Ferrari, importante esponente del panorama astronomico internazionale e responsabile dell’Observatoire de la Côte d’Azur di Nizza, che ha accompagnato gli ospiti intervenuti in un interessante e molto avvincente “viaggio tra stelle, buchi neri e onde gravitazionali”.

Presenti molte autorità locali e del mondo lionistico tra cui il Presidente del Lions Club Sanremo Host Maurizio Cravaschino, il Direttore del Golf Club Vittorio Bersotti ed il Grand Maitre degli Chevalier de Provence Paolo Ferrari.

Durante la serata è stata consegnato al socio Piero Orso un riconoscimento per il suo anno di presidenza, ricevuto direttamente dalla sede centrale del Lions Club International.

Nel corso della sua interessante presentazione la Dott.ssa Chiara Ferrari ha voluto descrivere lo sviluppo della astronomia – sua grande passione fin dagli anni delle superiori – nell’ultimo secolo, percorrendo le tappe comprese tra prime intuizioni di Einstein sulla relatività fino alla recente determinazione delle onde gravitazionali.

Per la prima volta nella storia della scienza, quasi 100 anni dopo che Albert Einstein le aveva predette, i fisici impegnati nell’esperimento Laser Interferometer Gravitational-wave Observatory (LIGO) sono infatti riusciti a rilevare un segnale estremamente debole prodotto circa 1,3 miliardi di anni fa dalla collisione di due buchi neri.

“Si è trattato di un risultato senza precedenti” ha sottolineato la Dott.ssa Chiara Ferrari “che apre una nuova finestra nello studio dell’Universo e che allo stesso tempo rappresenta l’inizio di una avventura che permetterà agli scienziati di esplorare regioni del cosmo che erano fino ad ora considerate escluse dalle osservazioni”.

La sua attività si fonda proprio sulla osservazione e sullo studio dei corpi celesti ed in tale ottica sta collaborando attivamente alla creazione del più grande osservatorio del mondo, che sarà in grado di osservare ogni più piccola variazione di energia o di massa nell’universo.

Numerose le domande rivolte alla relatrice al termine dell’intervento, a dimostrazione dell’interesse suscitato dall’argomento trattato nei moltissimi ospiti intervenuti alla serata.

“La teoria attuale sulla quale lavorano gli astronomi sostiene sostanzialmente che l’universo sia in espansione per effetto di una forza definita energia oscura” ha spiegato la Dott.ssa Chiara Ferrari, specificando come “l’universo è in continuo sviluppo ma il progresso scientifico ha permesso negli ultimi anni risultati straordinari che possono permetterci – anche se in minima parte – di osservarne e capirne le dinamiche dominanti”.

La serata si è conclusa con il consueto tocco di campana da parte del Presidente del Lions Club Sanremo Host Maurizio Cravaschino che, ringraziando la relatrice, si è voluto complimentare  a nome di tutto il Club per la sua riconosciuta attività di ricerca, con la quale ha contribuito da sanremese a valorizzare la genialità e l’eccellenza Italiana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.