Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ferì l’imperiese Salvagno alle Vele d’Epoca: mercoledì prossimo prima udienza civile della famiglia contro Mc Inness

La difesa di Salvagno ha chiesto al giudice una provvisionale del 50 per cento per le spese mediche a Sergio, oltre ai danni quantificati dai periti

Imperia. Si terrà mercoledì 22 febbraio 2017 la prima udienza sulla causa civile della famiglia di Sergio Salvagno contro l’americano William Mc Inness, l’uomo che sparò il razzo che lo ferì gravemente rendendolo inabile.

L’udienza era stata rinviata dal giudice Silvana Oronzo in quanto la prima assicurazione del Mc Innes, la Pantenius, non era intenzionata a pagare giustificando la non copertura del danno come “atto improprio” e lo stesso Mc Inness aveva quindi chiamato in causa altre due assicurazioni di cui è titolare. Per questo motivo il giudice era stato costretto a rinviare la prima udienza in sede civile per permettere di acquisire gli atti e di ascoltare le motivazioni delle altre due assicurazioni chiamate in causa.

“Pensiamo sia arrivato il momento in cui la giustizia faccia il suo corso, sia per Sergio che ogni giorno lotta con tutte le sue forze, sia per tutta la sua famiglia che in questi ultimi due anni ha fatto tanti sacrifici per stargli vicino. Ci auguriamo che questa vicenda tocchi la sensibilità dell’opinione pubblica” – dice il legale della famiglia Salvagno Anna Maria Cuzzocrea.

La difesa di Salvagno ha chiesto al giudice una provvisionale del 50 per cento per le spese mediche a Sergio, oltre ai danni quantificati dai periti. Per quanto concerne, invece, la sentenza penale (un anno e due mesi di reclusione al Mc Inness e il pagamento di 400mila euro alla famiglia Salvagno) gli avvocati del Mc Inness sono ricorsi in appello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.