Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dipendente comunale accusato di aver molestato 5 studentesse al Cavour di Imperia, le repliche del pm Fornace attese per il 2 marzo

Un caso che era scoppiato nel maggio di quattro anni fa: cinque le ragazzine molestate durante le prove scolastiche; la sentenza attesa per il prossimo mese

Imperia. Faccia tirata per Osvaldo Danio così come per i suoi familiari che hanno atteso l’arringa dell’avvocato Renato Giannelli durata poco più di un’ora e mezza. Tutto poi è stato rinviato al prossimo 2 marzo quando il pm Lorenzo Fornace avrà modo di replicare alla tesi sostenuta dal difensore.

Poi arriverà il verdetto del collegio presieduto da Donatella Aschero con le colleghe a latere Laura Russo e Caterina Lungaro. Quasi scontato, in caso di condanna, il ricorso in Appello.

L’impiegato dell’ente pubblico, all’epoca dei fatti (era il maggio 2013 ndr) aveva l’incarico di tecnico del teatro Cavour di via Cascione a Porto Maurizio di Imperia. Per lui un’accusa grave e pesante: violenza sessuale su minori. Secondo il pubblico ministero avrebbe molestato sessualmente cinque ragazzine, tutte studentesse tra i 12 e 15 anni che svolgevano il saggio nel teatro imperiese.

Questa mattina il pubblico ministero Lorenzo Fornace che ha indagato sulla vicenda al termine della sua requisitoria ha chiesto al collegio una condanna a 5 anni e 4 mesi pur riconoscendo a Danio le attenuanti generiche. Dopo una requisitoria durata due ore è toccato all’avvocato Renato Giannelli smontare il castello accusatorio. Poi è arrivata la sentenza.

Oggi non c’erano i parenti delle ragazze molestate. Le parti civili erano già state risarcite per una somma di poco inferiore ai 40 mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.