Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consiglio provinciale, approvato all’unanimità la modifica allo statuto sociale della Riviera Trasporti Spa

Sì all’interesse pubblico della proposta di project financing per la realizzazione dell’impianto unico dei rifiuti. La pratica è passata con sette voti favorevoli, due astenuti e nessuno contrario

Imperia. Si è ufficialmente aperto l’iter burocratico per giungere al nuovo impianto unico integrato di trattamento, recupero e valorizzazione dei rifiuti solidi urbani. Questa mattina infatti il consiglio provinciale ha approvato a maggioranza (sette voti favorevoli, due astenuti, nessuno contrario) l’interesse pubblico della proposta in project financing per la realizzazione dell’impianto in località Colli.

La valutazione del pubblico interesse, tappa iniziale obbligata dalle nuove normative del settore prima dell’approvazione di tutti gli aspetti tecnici dell’impianto, è il punto di arrivo di un impegnativo percorso politico-amministrativo volto a dare una risposta efficace ad un’annosa problematica del territorio, complessa e delicata. Nel dibattito sono intervenuti il presidente Fabio Natta, il vicepresidente Domenico Abbo, i consiglieri Vincenzo Genduso, Alberto Biancheri e Alessandro Casano. La pratica è passata con sette voti favorevoli e le astensioni di Biancheri e di Casano.

“E’ un risultato di fondamentale importanza a conferma dei passi concreti che la Provincia di Imperia sta facendo, operando scelte strategiche per i servizi del territorio -commenta il presidente Fabio Natta - ora la pratica dovrà proseguire l’iter affrontando l’esame tecnico dell’impianto da parte della Conferenza dei servizi e la pubblicazione del bando della gara d’appalto”.

La riunione consiliare odierna ha ampiamente trattato il settore delle società partecipate. In primis è stata approvato all’unanimità l’adeguamento dello statuto sociale della Riviera Trasporti spa alle nuove disposizioni del decreto Madia. E’ stato invece rinviato l’aggiornamento del Piano di revisione delle partecipazioni societarie, per trovare soluzioni operative all’uscita della Provincia dalla compagine societaria della SpU (Società di promozione per l’Università). Sempre in tema di società, il Consiglio provinciale ha votato all’unanimità la chiusura della liquidazione di Alpi Liguri Sviluppo e Turismo srl.

Il consiglio, durante la riunione, ha anche nominato un rappresentante all’interno dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Imperia: si tratta di Davide Agnese Barla, 37 anni, imperiese, nipote di “Sandro” (Sandro Badellino), ex segretario dell’Anpi provinciale, uno degli eroi della vittoriosa battaglia di Montegrande.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.