Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cambio al vertice di Coldiretti Imperia, Domenico Pautasso è il nuovo direttore provinciale

Succede a Gianni Gentile che è stato direttore di Coldiretti Imperia per quasi 6 anni

Imperia. Domenico Pautasso, 49 anni, piemontese, è il nuovo direttore di Coldiretti Imperia. La nomina è stata formalizzata durante l’ultimo Consiglio Direttivo della Federazione provinciale, alla presenza, oltre che del presidente provinciale Antonio Fasolo, di Gerolamo Calleri, presidente di Coldiretti Liguria, Enzo Pagliano, Direttore di Coldiretti Liguria e di Bruno Rivarossa, capo area organizzazione.

Domenico Pautasso succede a Gianni Gentile, che è stato direttore di Coldiretti Imperia per quasi 6 anni. “Per me è un onore – ha dichiarato il neo direttore di Coldiretti Imperia - essere chiamato a guidare una Federazione che opera in una realtà così importante dal punto di vista agricolo regionale. Lavorerò per dare continuità al progetto promosso da Coldiretti per costruire una filiera agricola italiana, cercando di cogliere le peculiarità delle imprese agricole imperiesi e di rispondere alle loro aspettative”.

“Sono lusingato – continua Pautasso – di restare in Liguria, un territorio che ho imparato a conoscere ed apprezzare nei miei due anni precedenti come direttore di Genova e La Spezia. Coldiretti Imperia conta circa 5 mila tesserati ed è articolata in 3 uffici zonali e una sede provinciale.

Dopo avere rivolto un caloroso benvenuto a Domenico Pautasso, il Presidente di Coldiretti provinciale Antonio Fasolo ha ringraziato Gianni Gentile per il prezioso lavoro svolto durante la sua permanenza a Imperia, un impegno che ha consolidato e ampliato il ruolo della Coldiretti dal punto di vista sociale e sindacale.

“ Sono onorato di aver lavorato in questa provincia – ha sottolineato Gianni Gentile nel suo saluto – è stata per me un’esperienza particolarmente significativa, che mi ha permesso di rapportarmi con un’agricoltura variegata e dinamica dalla quale ho imparato molto. Saluto con affetto il presidente, i dirigenti, i collaboratori con cui ho lavorato in questi anni ed i moltissimi imprenditori che ho potuto conoscere ed apprezzare e che fanno grande questa provincia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.