Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Abbandonata la procedura non conforme al Piano di Ambito per la gestione dei rifiuti: Vallecrosia rinuncia al ricorso al Tar

La Provincia ha riconosciuto i meriti del comune di Vallecrosia

Vallecrosia. La giunta Giordano ha rinunciato formalmente al ricorso proposto presso il Tar della Liguria contro la deliberazione del consiglio provinciale n. 74 del 7.11.2016 con cui la Provincia ha modificato il Piano di Ambito per la gestione dei servizi di Igiene Ambientale.

“A seguito di alcune riunioni svoltesi con il coordinamento dell’amministrazione provinciale, è stato concordato un protocollo di intesa per avviare un nuovo procedimento aggregativo tra i Comuni del ventimigliese, finalizzato alla gestione unica del servizio di nettezza urbana a livello di ambito omogeneo”, si legge nella delibera della giunta comunale di Vallecrosia, “Dato atto che la necessità di attuare una procedura diversa rispetto a quella seguita in allora era stata incontrovertibilmente dimostrata da questo Ente, che ha (ed aveva in precedenza) più volte sottolineato che l’iter avviato dal Comune di Ventimiglia era semplicemente finalizzato alla costituzione di un accordo associativo (convenzione) finalizzato esclusivamente e semplicemente alla gestione dell’appalto del servizio, non alla gestione successiva del servizio medesimo; tale procedura – come è stato sottolineato più volte dal presidente della Provincia e dai funzionari provinciali di settore – non poteva essere ritenuta conforme al Piano di Ambito approvato dalla Provincia e, di conseguenza, proseguire su tale via avrebbe costituito solo ulteriore spreco di tempo e di energie”.

Nella delibera che attesta la decisione dell’amministrazione comunale di rinunciare al ricorso presso il Tribunale amministrativo regionale, viene inoltre sottolineato che “nel corso delle riunioni tenutesi al fine di concordare il testo del Protocollo era più volte stato sottolineato che l’abbandono della precedente procedura non conforme al Piano di Ambito e l’attivazione di un processo idoneo al raggiungimento degli obiettivi comuni, consacrato nel nuovo Protocollo, erano stati possibili grazie all’impulso e all’attività svolta dal Comune di Vallecrosia, nelle sue componenti politiche e tecniche e che, pertanto, tutte le notizie apparse per mesi nella stampa locale ad opera di altre amministrazioni, secondo cui la posizione del Comune di Vallecrosia non era corretta e costituiva addirittura un problema per il Comprensorio, erano fuorvianti e prive di ogni fondamento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.