Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia: centinaia di persone per l’addio a Luciano Guglielmi, morto in seguito all’incidente di via Fois fotogallery

Oltre 300 persone si sono riunite a San Pancrazio per dare l'ultimo saluto al pensionato

Più informazioni su

Ventimiglia. Oltre 300 persone si sono riunite a San Pancrazio per dare l’ultimo saluto a Luciano Guglielmi, il pensionato di 66 anni che ha perso la vita in seguito al tragico incidente in via Fois.

Era la sera del 4 gennaio quando l’ex macchinista delle Ferrovie dello Stato, a bordo del suo scooter, stava transitando nella via che costeggia il Parco Roja. Non poteva immaginarsi che, all’improvviso, si sarebbe trovato un uomo sulla strada. Mohamad Hani, 27 anni appena compiuti, aveva appena attraversato un varco nella cancellata che divide la strada pubblica dall’area privata. Un salto e il giovane si è trovato in mezzo alla strada, buia, proprio nel momento in cui transitava Luciano Guglielmi.

L’impatto è stato inevitabile: il giovane, originario della Libia ma con passaporto siriano, è morto sul colpo. Guglielmi, invece, è entrato in coma. Le sue condizioni erano apparse subito critiche, tanto che i medici hanno disposto per lui il trasferimento al più attrezzato ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Il 66enne, marito, padre e nonno, ha lottato tra la vita e la morte per oltre una settimana fino al 12 gennaio, quando il suo cuore ha smesso di battere.

Conosciuto e stimato a Ventimiglia, Luciano Guglielmi era originario della frazione di San Pancrazio, nell’alta val Bevera, dove oggi si sono riuniti familiari, amici e conoscenti. Tantissimi i colleghi di lavoro di Luciano che hanno voluto partecipare ai funerali per testimoniare il loro affetto a quel collega da pochi anni andato in pensione.

Alle esequie erano presenti il dirigente del commissariato di Ventimiglia, Saverio Aricò e alcuni agenti in divisa e in borghese. Hanno atteso l’arrivo del feretro anche il sindaco Enrico Ioculano, l’assessore Gabriele Campagna e il consigliere Vincenzo Vitetta.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.