Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trenitalia rassicura i pendolari: “L’obiettivo è migliorare la performance dei treni”

I disservizi sono numerosi e i viaggiatori chiedono interventi tempestivi dopo l'inaugurazione del doppio binario

 Imperia. Un faccia a faccia di due ore in Regione per sviscerare criticità e trovare soluzioni e strappare una promessa da Trenitalia: migliorare le performance dei treni. Pendolari riuniti al tavolo tecnico con l’assessore ai Trasporti Gianni Berrino e i vertici di Trenitalia e Rfi e una rassicurazione: tra un mese tutti nuovamente seduti intorno al tavolo per capire dove si può ancora correggere il servizio.

Punto numero uno: mettere a punto il famoso orologio transfrontaliero. Tradotto: sincronizzare gli arrivi e le partenze dei treni alla stazione di Ventimiglia per rispondere alle esigenze di studenti e lavoratori che lavorano al di là del confine. Punto numero due: risolvere il problema del cosiddetto “triangolo delle Bermuda” tra Loano e Pietra Ligure. Punto numero tre: le stazioni e i servizi inesistenti. “Aspetti pure quelli da correggere – dice Sebastiano Lopes del Comitato Utenti Trenitalia del Ponente – ma che già i rappresentanti al tavolo di oggi erano a conoscenza. E’ prevista una nuova ricognizione per evidenziare le carenze e anche in quel caso trovare soluzioni. Noi nel frattempo stiamo preparando una relazione dettagliata da consegnare all’assessore Berrino e Assoutenti. Pure quella conterrà criticità, ma anche istanze. Ma oggi possiamo dire che è stata riconosciuta la rappresentatività dei pendolari che lavorano in gruppi e non singole persone. Solo così si potranno ottenere risultati e obiettivi importanti”.

“Entro fine febbraio, una volta terminata la ricognizione delle istanze che ci saranno pervenute, arriveremo a una sintesi e quindi si procederà a dare una soluzione laddove sia possibile intervenire”, conferma l’assessore Berrino.

Annunci sbagliati, passeggeri al gelo in carrozze non riscaldate, passeggeri costretti a correre fino in galleria per non perdere il treno. In un mese e mezzo di doppio binario a ponente e tre stazioni nuove di zecca sono tante le lamentele che si susseguono giorno dopo giorno sui marciapiedi e a bordo dei treni. Le segnalazioni, come detto, riguardano anche i disservizi o meglio dire i servizi inesistenti nelle stazioni di Andora, Diano Marina e Imperia: senza bar, senza edicola, ma soprattutto senza salette d’attesa dove potersi riscaldare dove attendere l’arrivo dei treni. Ma ci sono disagi anche nelle coincidenze tra Italia e Francia, treni Thello che non fermano in alcune stazioni importanti come Arma, trasporti su autobus ancora carenti ad Imperia così come nelle altre stazioni. Temi discussi in parte oggi, ma che saranno oggetto anche di nuovi incontri. Il primo tra un mese sempre a Genova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.