Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sgominata a Milano banda di trafficanti di uomini, trasportavano migranti a Ventimiglia promettendo la Francia fotogallery

L’organizzazione, con base a Milano, operava soprattutto a Ventimiglia e Nizza

Ventimiglia. Trentaquattro ordinanze di custodia emesse nei confronti di altrettanti presunti trafficanti di uomini: è questo il bilancio della maxi operazione compiuta dalla polizia di Stato per contrastare il fenomeno del traffico dei migranti. L’accusa è quella di associazione a delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina con l’aggravante della transnazionalità. Egiziani, afghani, albanesi, sudanesi, tunisini e italiani – come scrive il Giornale di Cremona – facevano parte di una vera e propria banda criminale che organizzava il trasporto di migranti in quelli che erano veri e propri “viaggi del dolore”.

Ogni migrante pagava dai 500 ai 1.000 euro per raggiungere la propria meta e superare la frontiera con la Francia. Le indagini, durate quasi due anni, sono state svolte dalla squadra mobile della Questura di Cremona e dai colleghi di Imperia che hanno portato avanti un’indagine parallela i cui dettagli verranno resi noti questo pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa.

L’organizzazione, con base a Milano, operava soprattutto a Ventimiglia e Nizza. Proprio a Ventimiglia le forze dell’ordine hanno trovato una quarantina di profughi, stipati in un furgone, che faticavano persino a respirare. Un vero e proprio business sulla pelle dei più disperati, quello portato avanti dalla banda criminale.

La polizia ha ricostruito 62 viaggi a fronte di un numero assai più numeroso di trasporti che ha, complessivamente, permesso l’ingresso illegale in altri paesi europei di centinaia di persone. Al termine dell’operazione che ha visto la collaborazione dei poliziotti delle Squadre Mobili di Milano, Imperia, Genova, Reggio Emilia, Varese, Mantova, Reggio Calabria, Catania, del Commissariato di Busto Arsizio, Ivrea, Montecatini e del Settore della polizia di frontiera di Ventimiglia, sono state arrestate in Italia 18 persone, 3 delle quali già in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.