Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D: NLP Sanremo chiude la sua regular season con una sconfitta foto

I ragazzi, la Società e lo staff se li meritano e sono convinti che il percorso è quello giusto per raggiungere gli obiettivi prefissati

Più informazioni su

Sanremo. La regular season del campionato di serie D maschile per la NLP Pasticceria San Romolo si è conclusa sabato sera con una partita al cardiopalma: a Villa Citera i ragazzi allenati da Massimiliano Ciogli hanno ceduto per 3-1 (20/25, 29/27, 25/23, 31/29) alla Spotornese, l’ennesima formazione “esperta” affrontata quest’anno dai giovani biancazzurri; come dimostrano i punteggi dei parziali la partita non è stata certamente a senso unico come quella dell’andata, con i padroni di casa che, nonostante una non altissima percentuale di realizzazione in attacco, hanno comunque onorato l’impegno lottando fino alla fine.
A complicare la vita ad entrambe le squadre si è anche aggiunto un parziale blackout all’impianto dell’illuminazione, sul 27/27 del quarto set, probabilmente non determinante per l’esito finale della partita ma che ha costretto i giocatori ad uno stop di diversi minuti.
Per la squadra del Presidente Fagnani è dunque il momento di bilanci, di considerazioni, di analisi per capire se il lavoro svolto finora ha bisogno di ritocchi e modifiche; partendo dalla classifica: zero punti in otto partite con soli quattro set vinti, vista così non lascia tanto scampo ma l’obiettivo della Società è e rimane la crescita tecnica del gruppo, formato per massima parte da ragazzi under 18 che hanno dovuto affrontare nella quasi totalità dei casi formazioni di età media molto più elevata. Certo i risultati sono importanti, ora però occorre metterli momentaneamente da parte e creare nel gruppo quelle motivazioni che non stanno arrivando dalla classifica, altrettanto certo è che una squadra molto giovane alla quale la Federazione decide di concedere una “wild card”, quindi entrare in un processo di crescita complesso che ovviamente richiede tempo, dovrebbe avere l’ulteriore possibilità di permanere in tale percorso per un periodo sufficiente nel quale i percorsi di crescita stessi riescano ad avere efficacia, semplicemente escludendo dall’ipotetica retrocessione queste rare realtà almeno per la prima stagione.
Tornando alla realtà del campo, per il coach “i ragazzi stanno reagendo bene agli stimoli, lo dicono chiaramente i parziali dei singoli set giocati, molto più combattuti rispetto a quelli delle prime partite. Tante paure stanno lasciando il posto alle certezze e anche l’approccio alle gare sta cambiando in modo considerevole, nel contempo gli inserimenti di atleti ancor più giovani sta diventando solida realtà; questi sono gli elementi da considerare, sta per cominciare la fase decisiva del campionato e a dire il vero ora ci starebbe proprio bene qualche punticino”.
I ragazzi, la Società e lo staff se li meritano e sono convinti che il percorso è quello giusto per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.