Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Monaco, il discorso di buon anno del principe Alberto: “Nel 2016 molti paesi hanno conosciuto attentati terroristici, serve la vigilanza di tutti”

"Il principato è prospero grazie agli sforzi di tutti"

Monaco. “L’anno si conclude con molti paesi che hanno conosciuto la violenza, gli atti terroristici, i conflitti e le crisi umanitarie”, ha esordito così il principe Alberto di Monaco, nel suo tradizionale discorso augurale di fine anno che, proprio per i continui attacchi nei confronti di innocenti “è quest’anno ancora più necessario”.

“E’ dal profondo del cuore che insieme alla principessa Charlene e ai nostri bambini Jacques e Garbriella”, aggiunge il principe e un sorriso gli spunta sul volto, “Vi porgiamo i nostri più fervidi auguri di un buon 2017, sereno e felice”.


Les vœux 2017 du Prince Albert di nice-matin

Nonostante l’estrema sofferenza di molti, sua maestà ha trovato una nota positiva nella grande solidarietà, discreta ma confortante, di tantissime persone nei confronti delle vittime  degli attentati. Lavorando insieme si potrà tornare ad avere “giustizia, pace, concordia e sicurezza” che, dichiara Alberto, “non sono un’utopia”.

“Il principato è prospero grazie agli sforzi di tutti”, ha aggiunto il principe, “Ognuno deve essere ringraziato per il proprio lavoro”.
E ancora: “La situazione attuale chiede la vigilanza di ognuno. Sappiamo di poter contare sul servizio della sicurezza che assicura la sorveglianza necessaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.