Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mensa di servizio, continua la protesta della polizia penitenziaria del carcere di Sanremo

A seguito dell'assemblea di servizio avuta ieri pomeriggio tra il personale del corpo di polizia penitenziaria e il direttore del carcere

Sanremo. A seguito dell’assemblea di servizio avuta ieri pomeriggio tra il personale del corpo di polizia penitenziaria e il direttore del carcere di Sanremo, le sigle sindacali maggiormente rappresentative dei dipendenti in divisa in firma del presente documento hanno deciso:

“Sentiti i molteplici pareri e la riluttanza ad ascoltare le diverse voci di protesta salite in cattedra durante la detta riunione da parte del dirigente che non ha saputo cogliere o accettare il tipo di protesta, si comunica che la mensa di servizio continua ad essere disertata da tutto il personale affinché la ditta appaltatrice per il confezionamento dei pasti, non provveda ad individuare ed allontanare o avvicendare i responsabili o il responsabile del selvaggio e inopportuno sciopero con contestuale chiusura dell’area mensa nei giorni natalizi dello scorso dicembre.

Questo atto ha profondamente creato malumore e sfiducia tra i baschi azzurri della Casa di Reclusione di Sanremo, pertanto al momento si attende un cambio di personale per forte mancanza di fiducia, atto dovuto a seguito del patimento affrontato in un frangente delicatissimo e sicuramente a discapito dei poliziotti”.

“La protesta resta ferma e decisa sicuramente ad oltranza, ed auspichiamo intanto che il Direttore ne prenda correttamente atto ed affronti con i dovuti provvedimenti la questione al fine di non aggravare la situazione già di per se complicata, riteniamo inoltre che non esistano più elementi validi per continuare ad avere fisicamente in istituto personale civile addetto alla MOS poco scrupoloso e privo di senso di responsabilità ostentato tra Natale e Capodanno u.s. !!

Si potevano scegliere altre soluzioni o altri momenti per far valere i propri diritti. La polizia penitenziaria sanremese vuole tangibili miglioramenti in vista e non chiacchiere, al momento la protesta continua senza sosta e senza margini di rientro” – concludono le segreterie provinciali SAppe Osapp Uilpe Cnnpp.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.