Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Rete degli Studenti Medi: “Vogliamo fatti solidi come dovrebbero essere le mura delle nostre scuole”

Tiene banco il crollo dei calcinacci all'Alberghiero di Arma di Taggia, Natta: "La prossima settimana scuola riaperta"

Imperia. “Era una tranquilla mattinata scolastica all’istituto alberghiero di Arma di Taggia, quando, intorno alle 11, in una classe si sono staccati calcinacci dal soffitto di una classe, rischiando di ferire alcuni alunni che stavano facendo lezione. Dopo tutta la mobilitazione che abbiamo portato avanti in questi mesi - scrive la Rete degli Studenti Medi di Imperia su Facebook – abbiamo appreso la notizia con una forte amarezza, consci del lungo cammino che abbiamo ancora da percorrere. Abbiamo alzato la nostra voce, certo, ma forse non abbastanza, o forse qualcuno si è messo i tappi alle orecchie pur di non sentirla.

crollo calcinacci alberghiero

Questo incidente non è stato di certo un evento imprevedibile e inevitabile. Erano già stati segnalati svariati problemi della struttura, dai riscaldamenti che non funzionano a dovere e che fanno scendere le temperature sotto i 16 gradi previsti per legge alle aule che in molti casi non raggiungono i due metri di altezza, passando per le tubature della cucina che perdono, vista l’inadeguatezza dei materiali e il classico pressapochismo con cui vengono condotti gli sporadici lavori di manutenzione. Chiaramente, se siamo qui a parlarne è perché come al solito i suddetti problemi non sono mai stati risolti concretamente; è proprio su questo punto che dobbiamo intervenire. Non bastano le belle parole a ridurci al silenzio, vogliamo i fatti, solidi e concreti come devono essere le mura delle nostre scuole.”

Il 1 dicembre dell’anno appena passato la Rete degli Studenti Medi era scesa in piazza a manifestare lo stato di incuria e degrado delle scuole della provincia ma a circa un mese dalla manifestazione poco sarebbe cambiato.

A riguardo il presidente della provincia Fabio Natta, il cui ente ha la giurisdizione sull’edilizia delle scuole superiori, ha affermato: “Abbiamo dato incarico ad una ditta di Milano di effettuare tutte le verifiche del caso. Vogliamo capire – prosegue Natta – se ci siano criticità sugli intonaci o sulla struttura in se. Nei prossimi giorni avremo un quadro più preciso e nel frattempo continua l’attività dell’amministrazione provinciale nel monitorare tutti i plessi scolastici di nostra competenza. Per la prossima settimana – conclude Natta – l’istituto alberghiero verrà riaperto.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.