Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incontro tra Sulpl e associazione Nazionale Piccoli Comuni a Imperia

Si è analizzata la situazione della polizia locale italiana impegnata al pari delle altre forze di polizia dello Stato al controllo del territorio

Imperia. Nell’attuazione del programma del SULPL (sindacato autonomo di Categoria) prevedente il coinvolgimento delle associazioni che devono rappresentare la polizia locale a livello governativo, si è tenuto in data 25 gennaio un importante incontro tra la presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni, dott.ssa Franca Biglio e il segretario generale Mario Assirelli, presente inoltre il segretario nazionale Nicola De Vincenziis.

In tale incontro si è analizzato la situazione della polizia locale italiana impegnata al pari delle altre forze di polizia dello Stato al controllo del territorio. La presidente dimostrando puntuale ed approfondita conoscenza del ruolo dei poliziotti locali ha espresso la necessità di arrivare in tempi rapidi alla riforma della legge 65/86. La presidente è convinta della necessità che la riformanda Legge debba prevedere che la polizia locale italiana venga reinserita nell’art.3 del Decreto Legislativo n.165/2001 come è già previsto per tutte le polizie locali europee, con contratto pubblico.

Ritiene che tutta la polizia locale italiana debba essere dotata delle armi e di tutti gli strumenti di tutela, per espressa norma giuridica al fine di garantire un uniforme applicazione in tutta la penisola e che quindi la previsione di una polizia locale armata o no debba essere svincolata dalle decisioni dei consigli comunali.

E’ convinta inoltre che gli appartenenti ai corpi ed ai servizi di polizia locale debbano avere lo stesso trattamento previdenziale e le stesse tutele degli altri appartenenti alle polizie ad ordinamento statuale ed inoltre che sia necessario, quale utile strumento finalizzato al controllo del territorio, consentire l’accesso allo SDI ed a tutte le banche dati agli operatori della polizia locale. Ha infine assicurato, dopo aver recepito in pieno tutte le aspettative della Categoria, che si farà portavoce di esse con il governo centrale in sede di formazione della proposta di legge di riforma della 65/86.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.