Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comune si ritira dalla parte civile nel processo per truffa a carico di tre imperiesi

Nel procedimento era stato incaricato l'avvocato imperiese Carlo Fossati

Imperia. Arriva la rinuncia dal Comune di Imperia di costituirsi parte civile nei confronti di tre imperiesi accusati di di falso ideologico e truffa in riferimento alla intervenuta modifica di destinazione d’uso di alcuni immobili, connessa con
la falsa rappresentazione dello stato di fatto inducendo così in errore il servizio Urbanistica in ordine alla corretta quantificazione degli oneri di urbanizzazione da incassare, con conseguente danno ingiusto per l’Amministrazione Comunale.

La decisione è stata assunta dalla giunta comunale il 19 gennaio scorso così pubblicato sull’albo pretorio. Una storia che inizia il 27 novembre 2015 quando al Comune fu notificato il decreto di citazione diretta a giudizio con cui si disponeva la citazione davanti al Tribunale di Imperia nei confronti dei tre. Per questo motivo il 10 marzo dello scorso anno la giunta autorizzò il sindaco a costituirsi parte civile nel procedimento penale affidando l’incarico all’avvocato Carlo Fossati fu incaricato di tutelare gli interessi dell’ente.

Ma era stato lo stesso legale, a seguito di svariati incontri con le altri parti,  ad aver inviato una proposta fondata su questi presupposti: sversamento rateale al Comune della somma quantificata a titolo di contributo concessorio dal Servizio Urbanistica pari ad €. 72.172,16 oltre ad €. 516,45 quali diritti di segreteria ed €. 32,00 per marche da bollo; corresponsione diretta all’avvocato Fossati delle spese legali del Comune di Imperia; l’avvocato Carlo Fossati, con la medesima comunicazione ha espresso parere favorevole all’accoglimento della proposta avanzata dal legale di controparte ritenendola soddisfacente per l’Amministrazione Comunale.

Inoltre va anche precisato che il 13 dicembre 2016 il Settore Urbanistica-LL.PP.-Ambiente ha rilasciato il permesso di costruire in sanatoria (accertamento di conformità urbanistica) n. 403/2016 relativo all’abusivo mutamento di destinazione d’uso delle unità immobiliari di cui al procedimento penale.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.