Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riccardo Mandelli e Romano Lupi, un libro nero per il Festival di Sanremo al Tea con l’Autore

Una lunga e documentata inchiesta sui numerosi lati oscuri della vetrina nazionale del divertimento

San Bartolomeo al Mare. Un anno dopo, Riccardo Mandelli torna a “Il tea con l’autore, scrittori della nostra terra”, la rassegna che promuove gli autori locali, organizzata dal vice sindaco e assessore alla Cultura del Comune di San Bartolomeo al Mare, Maria Giacinta Neglia, con la collaborazione del Centro sociale Incontro, della libreria “Libri al Mare-Assolibro” di Imperia e della giornalista e scrittrice Viviana Emilia Spada. Insieme a Romano Lupi giovedì 19 gennaio (ore 16:30, Biblioteca “Alfea Possavino in Delucis”, Centro Sociale Incontro) Mandelli presenterà l’ultimo lavoro, “Il libro nero del Festival di Sanremo” (Editore Odoya, Collana Odoya Library, 2016, 319 pag.).

Riccardo Mandelli è docente di materie storico-filosofiche, professore di Filosofia e Storia del Liceo G.P.Vieusseux, storico e scrittore, autore di narrativa, soprattutto per ragazzi, e di saggistica. Tra i suoi libri: “L’ultimo sultano. Come l’Impero ottomano morì a Sanremo” (Lindau 2011); “Al casinò con Mussolini. Gioco d’azzardo, massoneria ed esoterismo intorno all’ombra di Matteotti” (Lindau 2012); “Decreti sporchi. La lobby del gioco d’azzardo e il delitto Matteotti” (Giorgio Pozzi 2015); “Sanremo tenebra. Cento anni di delitti e misteri nella città del Festival”, Philobiblon, Ventimiglia 2015 (con Romano Lupi).

Romano Lupi, sanremese, è giornalista pubblicista e scrittore. Ha al suo attivo diverse collaborazioni con giornali e riviste culturali. Tra i suoi libri: Sanremando tra cronaca e storia (con Franco D’Imporzano); Futbolstrojka. Il calcio sovietico negli anni della Perestrojka (con Mario Alessandro Curletto); Il calcio sotto le bombe. Storia del Liguria nel campionato di guerra del ’44; Jašin. Vita di un portiere (con Mario Alessandro Curletto), “Vittò. Giuseppe Vittorio Guglielmo” (Odoya, 2016).

Il libro nero del Festival di Sanremo (Collana Odoya Library). I due autori propongono una lunga e documentata inchiesta sui numerosi lati oscuri della vetrina nazionale del divertimento, scavando tra spionaggi, mafia, finanziamenti occulti e riciclaggi. Seguendo la storia del Festival e degli intrecci con il Casinò, Lupi e Mandelli raccontano il progetto di trasformare Sanremo e la Riviera dei Fiori in un paradiso dell’illusione, dove il gioco d’azzardo è il termine medio tra spionaggio internazionale e grandi giochi politici. Il Festival è l’ultima tappa di un percorso dove la manipolazione sociale assume i morbidi e insinuanti contorni della musica nazional-popolare.

“Anche quest’anno presentiamo nuovi autori significativi – spiega Neglia – per poter offrire nuovi spunti di dibattito al nostro pubblico, che dopo 7 anni è ormai collaudato. I protagonisti saranno come sempre autori del ponente ligure, che conosceremo attraverso i loro ultimi libri. Il tutto in un’atmosfera di convivialità e cordialità come quella del thé di metà pomeriggio”.

Dopo Lupi e Riccardo Mandelli sarà la volta di Nerina Neri Battistin e le vicende tenebrose de “Il destino di Adele”. E poi Graziano Consiglieri, con i misteri de “Il tesoro dei Catari. La saga della Volpe Bianca”, Giorgio Bracco e Maurizio Vezzaro con i fatti di “Imperia segreta”, l’ormai lanciatissima Cristina Rava e gli enigmi del “suo” medico legale Ardelia Spinola, Daniela Bencardino con il suo viaggio negli estremismi di “Una sola lettera”, Giulio Rabagliati e l’amore per il volo raccontato in “Da qualche parte tra le nuvole”. Prima del 25 aprile toccherà al Collettivo Banchéro che presenterà il romanzo epico “Ciapa Scioira”. La rassegna verrà chiusa il 4 maggio da Viviana Spada che presenterà la guida turistica “Cervo e San Bartolomeo”. Un programma ampio e ben strutturato che non mancherà di affascinare il sempre numeroso pubblico.

Programma:

Giovedí 19 gennaio (ore 16.30)
Romano Lupi – Riccardo Mandelli
“Il libro nero del Festival di Sanremo”
(Collana Odoya Library)

Giovedí 26 gennaio (ore 16.30)
Nerina Neri Battistin
“Il destino di Adele”
(Antea Edizioni)

Giovedí 9 febbraio (ore 16.30)
Graziano Consiglieri
“Il tesoro dei Catari. La saga della Volpe Bianca”
(Ed. Araba Fenice)

Giovedí 23 febbraio (ore 16.30)
Giorgio Bracco – Maurizio Vezzaro
“Imperia segreta”
(Historica Edizioni)

Giovedí 9 marzo (ore 16.30)
Cristina Rava
“Quando finiscono le ombre”
(Garzanti Libri)

Giovedí 23 marzo (ore 16.30)
Daniela Bencardino
“Una sola lettera”
(Antea Edizioni)

Giovedí 6 aprile (ore 16.30)
Giulio Rabagliati
“Da qualche parte tra le nuvole”
(De Ferrari Editore)

Giovedí 20 aprile (ore 18.30)
Collettivo Banchéro
“Ciapa scioria”
(Giraldi Editore)

Giovedí 4 maggio (ore 16.30)
Viviana Spada
“Cervo e San Bartolomeo”
(COEDIT)

Gli incontri, che si svolgeranno presso la Biblioteca “Alfea Possavino in Delucis”, saranno presentati da Viviana Spada, giornalista e scrittrice.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.