Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Champagne in frantoio”, una lezione per conoscere i segreti dello champagne

La seconda edizione è in programma domani pomeriggio alle 18 e sarà dedicata a Bulles de Reve

Imperia. Un modo nuovo per capire e conoscere da vicino lo champagne e apprezzarlo in tutte le sue sfaccettature. Al Frantoio Sant’Agata di Imperia torna “Champagne in Frantoio”. La seconda edizione è in programma domani pomeriggio alle 18. Quest’anno “focus” dedicato a Bulles de Reve.

“Come molti si ricorderanno, l’ anno scorso l’ evento è stato dedicato a Nino Trimboli, con la partecipazione di Tino Colla e Pepi Mongiardino. Ho notato con piacere che con il suo sapere e la sua simpatia Nino ha colpito molti di voi; è
stato volutamente un evento dove l’ argomento principale era Nino e la sua vita, dove abbiamo tralasciato la degustazione. Quest’ anno – spiega l’organizzatore dell’iniziativa – daremo maggiore spazio all’ aspetto tecnico e degustativo degli champagne”.

E la cornice è sempre la stessa ovvero il Frantoio di Sant’ Agata della famiglia Mela. Occasione tra l’altro per capire la difficile annata dell’olio. “L’edizione di quest’anno – prosegue Andreis – è nata con l’intenzione di approfondire come le grandi maison interpretano le loro cuvèe. In collaborazione con Alessandro Barla, abbiamo scelto quattro champagne di tre maison, dividendo la degustazione in due parti: la prima dove degusteremo scoperti due champagne di grande livello, e a seguire due autentici fuori classe, due miti senza tempo, in questo caso alla ceca. Simone Parisi invece ci accompagnerà alla scoperta di un grande whisky, il Flowing Feature – Highland Park – Orkney Single Malt del 1992. A fine degustazione assaggeremo i prodotti del Frantoio e due piatti tipici preparati da due locali della zona. All’ interno della serata, avrà un breve spazio anche l’ amica di infanzia, nonchè nutrizionista Leslye Pario, che presenterà quasi in anteprima, il suo nuovo libro “La mela del peccato”.

L’organizzazione ricorda che i posti disponibili sono pochi. “Considerando che si tratta di un evento impegnativo – dice Andreis – preferiamo, per poter continuare a degustare grandi prodotti, limitare il numero a 30/35 persone. L’obiettivo – ricorda Andreis – non è una promozione di prodotti, ma approfondire sempre meglio il più affascinante vino al mondo”. E’ disponibile una email per prenotare: agenzia@andreis.info

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.