Frazione borghetto san nicolò

Bordighera, premiati i presepi “sotto le stelle”: un concorso che piace fotogallery

Tutti i nomi dei premiati

Bordighera. Ventitré partecipanti al concorso dei presepi “sotto le stelle”, giunto alla sua diciassettesima edizione, e quarantanove a quello che, da quattro anni consecutivi, premia i “presepi in vetrina”, incoraggiando i commercianti e gli esercenti ad addobbare le vetrine delle proprie attività. Sono ogni anno sempre di più gli iscritti al concorso organizzato dall’associazione culturale “Voci e Note sotto le Stelle” che, quest’anno, ha voluto “strafare”, dando vita anche ad una suggestiva serie di presepi dipinti da diversi artisti sulle porte delle cantine presenti nel cuore della frazione di Borghetto San Nicolò.

Presepi creati con estrema fantasia da bambini e adulti che hanno saputo unire materiali e colori per realizzare delle vere e proprie opere di ingegno ed arte.

Un premio ricordo è stato consegnato a tutti i ventitré partecipanti, tra cui diverse scuole.

A decretare i vincitori del concorso “Presepi… in Vetrina” sono stati i voti raccolti attraverso Facebook ed sms:
– Primo classificato con 233 voti: Delia Viaggi;
– Secondo classificato con 148 voti: bar Amarcord;
– Terzo classificato con 92 voti: negozio MagicaMente.

Due i vincitori ex aequo premiati dall’associazione stessa per “aver rappresentato il santo presepe nella propria città, ambientandolo in uno dei luoghi simbolo”: gioielleria Tre Stelle e macelleria Garino.

Il premio “Preseparo d’oro”, giunto quest’anno alla seconda edizione e assegnato sempre dall’organizzatrice dell’evento è andato a Valerio Moschetti e Marina Redolfi Tezzat per “aver partecipato a tutte le iniziative dell’associazione con gioia ed entusiasmo riproponendo la propria personale visione del presepe attraverso stili e tecniche espressive diverse”.

La giuria, formata dalla professoressa Giannina Borelli (presidente), dal sindaco Giacomo Pallanca, dall’assessore Fulvio Debenedetti, dal pittore Roberto Pallanca, da Enzo Consiglio e Chicco Jacobucci ha decretato i vincitori del concorso “Presepi sotto le stelle”.

Presepe più complesso nella lavorazione – presepe come arte: Marina Redolfi Tezzat e Valerio Moschetti per il “messaggio di protezione mediante una realizzazione minimal”;

Presepe più originale come tecnica e/o materiale: scuola elementare Andrea Doria di Vallecrosia, classe IV A per “originalità nell’esecuzione e nella scelta del materiale”;

Presepe più significativo come messaggio: gruppo catechismo Arca di Noè, parrocchia di Bordighera Alta. La motivazione: “Arca, metafora di salvezza e di speranza estremamente attuale”;

Presepe più rappresentativo come strumento di condivisione e divulgazione:  scuola infanzia Villa Filomena, sezione B.

commenta