Quantcast

Al Congresso di Sanremo, Massimiliano Scialanca è riconfermato Segretario generale della Fisascat – Cisl di Imperia – Savona foto

Al II Congresso della Fisascat ponentina, ha partecipato anche il segretario generale della Fisascat Cisl nazionale, Pierangelo Raineri

Massimiliano Scialanca, 45 anni, sposato e padre di due figli, segretario generale uscente della Fisascat-Cisl di Imperia-Savona, è stato riconfermato al vertice della categoria cislina di ImperiaSavona.
L’elezione si è svolta al termine dei lavori del II Congresso della Fisascat interprovinciale, il primo di una serie di oltre 120 in Italia. Scialanca era stato eletto nella nuova era dell’accorpamento delle due province liguri di Ponente, nel mese giugno del 2015.

Ieri pomeriggio, nel salone Biribissi del Casinò di Sanremo, i delegati del sindacato del turismo, del commercio e dei servizi, hanno scelto il nuovo direttivo e la segreteria, che, a fianco di Scialanca vede, riconfermati anch’essi, Floriana Vissà e Giorgio Vento.

«La Fisascat di Imperia – Savona – ha dichiarato Scialanca, visibilmente soddisfatto del consenso ricevuto – continua a crescere e sono certo che nel giro di due anni supererà la soglia dei 10 mila iscritti. Con le altre organizzazioni sindacali si è consolidato un rapporto di reciproco rispetto, dove la ricerca del bene comune nell’interesse dei lavoratori, ha avuto sino ad oggi la meglio sulle mere questioni di principio».

Al II Congresso della Fisascat ponentina, ha partecipato anche il segretario generale della Fisascat Cisl nazionale, Pierangelo Raineri, eletto nel direttivo. Oltre a complimentarsi con il direttivo Fisascat locale per il buon lavoro svolto, nella sua relazione, Raineri ha voluto porre l’attenzione sui nuovi scenari globali che potrebbero stravolgere il settore «E’ necessario tenere bene sotto lente la rivoluzione che il comparto dei servizi sta per subire – ha detto – L’introduzione di nuove
tecnologie e i trattati internazionali che saranno sottoscritti, facilmente produrranno una rivoluzione globale. E’ prioritario monitorarla e prevenirla, al fine di offrire ai lavoratori nuove prospettive ed occasioni di impiego».

I NOMI DEGLI ELETTI
Pierangelo Raineri, Massimiliano Scialanca, Giorgio Vento, Floriana Vissà, Sabrina Albrizio,Leila Caola, Simona Lombardi, Gianni Boeri, Claudio Bosio, Simone Pesce, Marilena Semeria, Francesco Diego, Sandra Fiore, Elena Marone, Barbara Pesce, Alessio Rossi, Marilena Basuino, Marco Cornaglia, Sebastiana Deiana, Tiziana Manzotti, Maria Concetta Nicolosi, Guido Paglieri, Silvia Viola, Gualtiero Usini, Chiara Cot, Antonio Falchi, Stefano Nesetti, Alessandra Sturniolo, Nadia Giancola, Massimo Marchi, Maria Cristina Mondino, Roberto Lugarà, Barbara Scardetta, Rina Gastaldi, Jackline Ben Khal, Dolores Torres, Luca Ulivi