Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A scuola caloriferi accesi anche durante le vacanze di Natale, i genitori: “Che spreco”

Protestano invece i ragazzi del Liceo Artistico per la mancanza di una finestra in un'aula

Più informazioni su

Imperia. La segnalazione arriva da una mamma di un’allieva tredicenne che frequenta le scuole di piazza Roma. “Sabato pomeriggio mi trovavo alle Terre Bianche. Ho notato che nelle scuole il riscaldamento era in funzione anche se i ragazzi non erano a scuola. Ma ci sono genitori che hanno anche notato le luci accese a scuola. Capisco che il riscaldamento vada acceso la sera prima delle lezioni per scaldare le aule e gli ambienti, ma forse anche nel weekend precedente al ritorno dalle vacanze mi sembra eccessivo anche perché il riscaldamento ha un costo”.

Ma in quello stesso edificio ci sono anche ragazzi che nei primi due giorni di lezione sono rimasti in classe con la sciarpa al collo e con il giubbotto.

E segnalazioni analoghe arrivano anche dalla succursale del Liceo Artistico di via Berio. Un’aula è senza la finestra chiusa con un sacco dell’immondizia. I ragazzi si sono lamentati e, in questo caso, è già partita una segnalazione alla Provincia affinché provveda a sistemare la situazione. Viceversa domattina, una quarantina di alunni ha già minacciato di non entrare in classe, domattina, se le aule saranno ancora fredde. “Oggi siamo stati costretti a seguire le lezioni con i cappotti – dice Gabriele Piana, un rappresentante di classe – con una temperatura in media attorno ai quindici gradi. Senza contare che c’è una classe con una finestra rotta da due esi e riparata alla bell’e meglio con un sacchetto di plastica, di quelli utilizzati per l’immondizia, al posto del vetro. Non sappiamo se sia colpa di qualche spiffero o dei riscaldamenti che non funzionano o non caldi al punto giusto, ma noi abbiamo freddo”.

Non è la prima che accadono situazioni del genere. Già l’anno scorso in alcune scuole cittadine i genitori avevano protestano per aule e laboratori freddi anche se dopo pochi giorni la situazione si era risolta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.