Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, per il voto di scambio arrivano quattro condanne

Il caso è finito davanti al giudice Laura Russo

Ventimiglia. Salvatore Spinella, ex assessore ai Servizi Sociali di Ventimiglia, secondo l’accusa aveva comprato i voti di una famiglia, promettendo in cambio dei posti di lavoro.

Per questo motivo il giudice Laura Russo lo ha condannato a 6 mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena, e a 300 euro di multa. Lo scrive La Stampa/Il Secolo XIX.  La stessa pena è stata inflitta a chi si era “messo a disposizione” garantendo l’appoggio elettorale dei propri familiari, Girolamo Greco.

Il giudice ha anche condannato a tre mesi di carcere, sempre con sospensione condizionale, e 300 euro di ammenda, Giovanni Nicolò, 24 anni, e Cristian Arleo, 41 anni, sono accusati di avere fotografato la propria scheda con il cellulare, rispettivamente ai seggi delle Gallardi e di Roverino, per “dimostrare” di avere rispettato gli accordi presi con un altro candidato dello stesso schieramento, Emilio Galardini. Quest’ultimo, ex presidente del Consiglio dell’amministrazione di centrodestra ed ex presidente della municipalizzata Civitas, i voti è accusato di averli comprati in contanti, da 30 a 50 euro a preferenza. La sua posizione, però, è stata stralciata. Ha chiesto e ottenuto di poter saldare i conti con la giustizia beneficiando della “messa alla prova”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.