Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una delegazione del Comune di Istanbul in visita all’Ecovillaggio di Torri Superiore foto

L'incontro si inserisce in un progetto di strutturazione di ecovillaggi curato dell'amministrazione metropolitana della storica città turca

Torri Superiore. Importantissima visita, nei giorni scorsi, all’Ecovillaggio di Torri Superiore che ha ospitato una delegazione di ben sedici persone provenienti appositamente da Istanbul per studiare la vita e le ragioni del successo di alcuni ecovillaggi italiani. Il gruppo è formato da dieci dirigenti e responsabili del Comune di Istanbul, quattro referenti di progetto, una responsabile e un interprete e si sono trattenuti a Torri Superiore per larga parte della giornata. Il programma di visite della delegazione, sbarcata alla mattina presto all’aeroporto di Milano, è iniziato proprio dall’Ecovillaggio Torri Superiore, in quanto ritenuto esempio modello nella costituzione di una struttura di tale tipologia.

«A Istanbul – ha detto la coordinatrice del progetto Irem Arslan Kayiket – è in corso di definizione un progetto che prevede la ristrutturazione e l’avvio di 151 villaggi, tutti nelle zone circondanti la città. La nostra missione all’estero ha esattamente lo scopo di conoscere e studiare quelle strutture che possono fornire un modello organizzativo e gestionale applicabile alla nostra realtà. Per questo motivo abbiamo scelto l’Ecovillaggio Torri Superiore, per quanto ha saputo fare e per la sua fama nel mondo».

Sulla stessa falsariga anche il commento del prof. dr. Hasan Hayri Tok, accademico dell’Università e consulente del progetto. «Per il nostro intendimento – ha confermato Hayri Tok – si tratta di una missione di importanza basilare, per poter vedere sul campo quanto è stato realizzato da chi ci ha preceduti su questa strada. Un’occasione importante e l’Ecovillaggio che abbiamo visitato ci ha davvero stupito. Questa visita in Italia ci permetterà di definire meglio le linee portanti del progetto e di scegliere un adeguato modello applicativo».

Entusiasti anche i responsabili dell’Ecovillaggio Torri Superiore. «Per noi – ha affermato Massimo Candela, presidente della Cooperativa – si tratta di una piacevolissima sorpresa, e di una grande gratificazione per il lavoro svolto in questi anni. Sapere di poter essere considerati tra gli ecovillaggi che possono fornire un modello di progetto è motivo di enorme soddisfazione e ci sprona a proseguire e a migliorarci ancora». A rappresentare il Comune di Ventimiglia era il consigliere comunale Mauro Lazzaretti, che ha espresso il piacere dell’amministrazione locale e ringraziato la delegazione turca per aver scelto la città di confine, ci cui ha ricordato la lunga tradizione internazionale, e l’Ecovillaggio Torri Superiore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.