Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

SOS Utenti Aziendali Web Facebook, focus sulla sentenza n.572-12 di maggio 2012

“CORTE D’APPELLO GENOVA N. 572-12” TASSO LEGALE – NO CMS – NO SPESE – NO CAPITALIZZAZIONE COMPOSTA ANNUALE E RECEPIMENTO DELLE SENTENZE DI CASSAZIONE A SEZIONI UNITE 2004-2010 EFFETTI”

 

         Gent,mi UTENTI AZIENDALI

 

Sempre più spesso i CTU CHE LAVORANO con i tribunali non danno la corretta informazioni al GIUDICE in modo che lo stesso possa onorare il suo mandato facendo rispettare il CONTRATTO e LA LEGGE.

 

PARLEREMO PERTANTO DELL’ IMPATTO DELLA SENTENZA N. 572-12 DI MAGGIO 2012 CHE HA ACCOLTO PER LA PRIMA VOLTA IN LIGURIA I PRINCIPI ENUNCIATI DALLA CASSAZIONE A SEZIONI UNITE NELLE NOTE SENTENZE DEL 2004 E 2010 IN CASO DI NULLITA’ DELLA CLAUSOLA EX ART 1283 CC QUELLA CHE RIGUARDA L’APPLICAZIONE di INTERESSI ANATOCISTICI, IL CALCOLO COMPOSTO CHE ALTERA IL TASSO PROMESSO CONTRATTUALMENTE E QUINDI LA RIPETIZIONE Và EFFETTUATA OBBLIGATORIAMENTE IN QUESTO MODO:

 

ESTRAPOLAZIONE DEI NUMERI DEBITORI COMPOSTI PER RIDURRE IL MONTANTE A CAPITALE SEMPLICE

 

ESTRAPOLAZIONE DELL CMS

 

ELIMINAZIONE DELLE SPESE COLEGATE ALL’EROGAZIONE DEL CREDITO

 

ELIMINAZIONI DI EVENTUALI POSTE EX ART 820 CC (FRUTTI) PROVENIENTI DA ALTRI RAPPORTI E ADDEBITATI SUL  CONTO

 

SOSTITUZIONE DEL TASSO CONVENZIONALE ORMAI NULLO NEL TASSO LEGALE O SE MIGLIORE PER IL CLIENTE EX ART 117 TUB

 

SE LA BANCA NON HA IL CONTRATTO SI ADOTTANO I MEDDESIMI PRINCIPI, COME NOTO ED ASSODATO.

 

NON TUTTI I CTU SI SONO ADEGUATI A TALI PRINCIPI A VOLTE ANCHE PER EFFETTO DELLA USURARIETA’ DELLA PRATICA CHE RENDE PIU’ FACILE UNA TRANSAZIONE CON LA BANCA.

 

I CTU CHE NON ADOTTANO TALE PRINCIPIO NON RENDONO UN FAVORE ALLA BANCA MA AL CONTRARIO INNESCANO UNA SPIRALE NEGATIVA CHE SFOCIA  NELLA DENUNCIA PENALE, SOPRATTUTTO SE L’UTENTE E’ VESSATO DA UNA PRATICA ESECUTIVA.

 

LA RIDUZIONE AL TASSO LEGALE O AL 117 TUB SE CONVENIENTE AL CONSUMATORE UTENTE A SEGUITO DI NULLITA’ ACCERTATA IN CTU DEI CONTRATTI BANCARI E DEI MUTUI E LA SOSPENSIONE DELLE PRATICHE ESECUTIVE COL “FUMUS” RENDEREBBE SICURAMENTE IL GIUDIZIO PIU’ ORDINATO E SICURO SENZA EPILOGHI IMPREVEDIBILI DOVUTI ALLA CONSEGUENZE DELLE DENUNCE PENALI IN VORTICOSO AUMENTO E SOPRATTUTTO CONSENTUREBBE ALL’UTENTE AZIENDALE DI NON SUBIRE ABUSI  E DI CONTINUARE A SVOLGERE LA SUA ATTIVITA’ IMPRENDITORIALE ALTRIMENTI COMPROMESSA.

ALCUNE POSIZIONI DI CTU TROPPO COMPROMESSI SONO STATE E VERRANNO SEGNALATE ALLE PROCURE COMPETENTI TERRITORIALMENTE ANCHE PER L’ANNO 2017  

 

 

Antonio La Rocca

Centro Studi Elaborazione Dati

Amministratore di SOS Utenti Aziendali Web Facebook

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.