Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, un Natale ricco di doni per la Residenza Anni Azzurri “B. Franchiolo” foto

Hanno partecipato anche l'assessore Costanza Pireri, la consigliera Giovanna Negro, Olmo Romeo e Roberto Pecchinino

Sanremo. Festa e nuove energie per questo Natale sempre molto ricco di doni e di felicità per gli ospiti della Residenza Anni Azzurri “B.Franchiolo” di Sanremo in una cornice molto suggestiva e particolarmente affascinate.

Ospiti graditissimi e sempre molto vicini alla struttura sono stati Costanza Pireri, assessore comunale di Sanremo, Giovanna Negro, consigliera comunale di Sanremo, Olmo Romeo, consigliere del cda del Casinò e Roberto Pecchinino, regista sanremese.

Accompagnati dal direttore della struttura Stefano Faraldi i piccoli hanno spalancato le porte del salone e sono entrati cantando allegramente “Ma che musica maestro” e senza difficoltà hanno coinvolto la platea composta dagli ospiti e dalle istituzioni che allegramente hanno cantato con i piccoli accompagnando le dolcissime voci con il battito delle mani a tempo di musica.

Dolci coccole e ancora musica per i bimbi dopo il discorso degli auguri del direttore che ha voluto ringraziare tutti ad un anno dal suo arrivo alla Residenza Anni Azzurri “B. Franchiolo”. “Un anno fatto anche di momenti difficili – ha specificato Stefano Faraldi – ricco anche di moltissime soddisfazioni.”

Le sorprese non sono finite: ancora musica e canti, in attesa di Babbo Natale che, un po’ in anticipo, ha voluto portare alcuni doni ai bimbi. Le parole più commoventi sono poi arrivate dalle istituzioni, che hanno confermato il grandissimo lavoro che viene svolto all’interno della Residenza Anni Azzurri “B.Franchiolo” dal direttore e da parte di tutti gli operatori, e quanto sia bello arrivare in struttura e trovare sempre nuove e belle sorprese. Non è facile trovare realtà simili, come non è facile, nella nostra società essere attenti alle esigenze di chi ha bisogno di poco, anche di un semplice gesto per essere felice.

Uno spirito natalizio che si coglie nell’aria, ma si vede soprattutto nell’interazione tra gli ospiti e i bimbi, che hanno portato a termine il loro “progetto natalizio artistico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.