Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Sanremo Baseball al torneo indoor Avis di Cairo Montenotte fotogallery

Più informazioni su

Sanremo. Grande partecipazione di atleti e di pubblico alla ventiduesima edizione del torneo indoor  AVIS di Cairo Montenotte; nell’ampia struttura allestita dal team valbormidese, si è giocato il baseball con le regole della Winter League che chiedono il lanciatore esterno e l’arrivo in base solo su battuta. L’ex categoria Ragazzi, ribattezzata per la prossima stagione U12 in virtù delle  le regole europee, è stata suddivisa in due gironi sulla base dell’età e dell’esperienza di gioco: da un lato gli esordienti (2008-2007-2006) che hanno appena conosciuto l’emozione del diamante e dall’altra i veterani (2004 2005) già forti delle vicende di uno o più Campionati. In entrambi i casi il risultato è stato deciso al meglio dei 5 innings o dei 30 minuti di gioco.

Oltre alle squadre dei padroni di casa, Cairo ha ospitato l’Avigliana Bees, il Genova Rookies, il Torino Grizzlies, l’Aosta Bugs, gli squali di Sanremo e le ragazze della Sanremese softball. A farla da padrone sono stati i ragazzi del capoluogo piemontese, protagonisti di una stagione 2016 davvero felice, che li ha visti in cima a qualsiasi classifica: la prima squadra è pronta a dare zampate nel Campionato 2017 di serie A, mentre i giovani orsi hanno vinto il trofeo veterani ed anche quello degli esordienti.  I nostri squali hanno invece portato a casa un quinto posto in entrambi i gironi, con alcune partite giocate sul filo del pareggio: i coaches  sono contenti  soprattutto per gli esordienti che partita dopo partita hanno incominciato a muoversi in campo, comprendendo il senso delle proprie azioni.

Nell’atmosfera frizzante del torneo, fra i circa 150 giovani atleti c’erano i nostri veterani Arieta, Baldan, Catalano, Comella, Fusini, Liddi, Serpilli, Tarassi G., Tarassi T. che hanno affrontato una prova difficile, in quanto sono poco abituati alla palestra, a favore del campo che non limita le traiettorie e permette la valutazione dei ball; gli esordienti Benedetto, Dong, Elia, Garmazi, Lombardi, Marini, Modena, Servetti e Torre hanno invece avuto il primo confronto all’interno di regole appena imparate e nel baseball di regole ce ne sono davvero tante! Sono arrivati anche i successi personali per Garmazi e Liddi riconosciuti MVP della propria squadra, ma la soddisfazione più grande è quella di aver trascorso una bella giornata di baseball insieme ad altri 150 giocatori. E ce ne saranno altre!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.