Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Referendum, Forza Italia canta vittoria: “Renzi privo di credibilità”

I primi commenti a caldo di Marco Scajola, Piera Poillucci e Giuseppe Fossati

Imperia. A spoglio in corso ed a exit poll che danno il No in una forbice tra il 54% e il 58%, Forza Italia canta quasi vittoria. A caldo Marco Scajola ha detto: “I dati di cui siamo in possesso aprono scenari politici importanti ovunque, ma mi rifaccio alle parole di Toti: domani il sole sorge ancora. Il dato del no tuttavia è un dato confortante”.

Segue la capogruppo in consiglio comunale ad Imperia Piera Poillucci: “Un paese che reagisce agli slogan e alle promesse ridicole di un Presidente del Consiglio privo ormai di credibilità. Ricordiamoci di tutti quegli italiani che in lui avevano visto la svolta del Paese,questa fiducia ora gliel’hanno tolta. La Destra dovrà lavorare sodo, ora, per costruire un progetto politico unito”.

Questo il commento di Giuseppe Fossati, consigliere di Imperia Riparte: “Tre anni fa tutti erano innamorati di Renzi (a sinistra e a destra, ammettetelo) ma già dicevo che non mi piaceva e che mi sembrava un fasullo. Adesso non solo non mi piace ma mi irrita fisicamente. Bene, oggi sembra che gli italiani siano rinsaviti e allora chiedo solo che Renzi e Boschi mantengano la promessa e smettano di fare politica. Hanno fatto un sacco di danni, hanno scommesso ed hanno perso, adesso si levino dai piedi”.

Cristiano Za Garibaldi (vicesindaco di Diano Marina)Era una vittoria preannunciata, questo voto evidenzia per l’ennesima volta quanto i nostri concittadini siano sul pezzo e quali siano le loro priorità 1) il lavoro innanzitutto e non la riforma elettorale 2) la sicurezza e non la modifica della costituzione 3) l’abbattimento delle tasse per chi produce e non “l’inchino” allo scoglio della burocrazia europea. Oggi per l’Italia è un giorno di festa e di libertà. Per la nostra Liguria è infine una grande manifestazione di consenso per chi la governa e per chi si è speso in questa grande battaglia di ” liberazione” in particolare per il presidente Toti, per l’amico e assessore regionale Marco Scajola e per tutti i nostri amministratori regionali.

Giacomo Chiappori, sindaco di Diano Marina: “Senza presunzione vi ho sempre detto che avrebbe vinto il NO. Come vi ho sempre detto che non doveva essere un voto contro il governo ma convintamente un voto contro una riforma che avrebbe cambiato in peggio il nostro Paese per trent’anni”.

“Vi amo siete fantastici. Non sapendo più cosa dire la buttate in vacca accusando chi ha votato no di avere votato senza conoscere, ignoranti insomma! Senza cultura! Ma non avevate sempre sostenuto che la democrazia è la culla della cultura, la sua espressione più alta? E in democrazia ha ragione chi vince lo ha ammesso anche Renzi!!! Non sentitevi così tanto anticonformisti da essere più nudi del re …. nudo (dedicata ai destri radical chic che sapendo la costituzione a memoria hanno votato si)”, è il commento di Gianni Berrino, l’assessore regionale al Turismo e i Trasporti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.