Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raddoppio Fs, tra i pendolari dopo l’inaugurazione della linea: “Si può ancora migliorare”

Soddisfatti gli utenti per le nuove stazioni, ma ci sono ancora delle criticità da risolvere legate agli incroci

Imperia. Bus sostitutivi fermi ai box dopo 41 giorni di collegamenti a cavallo tra le province di Imperia e di Savona. La nuova linea a doppio binario del ponente è stata chiamata oggi alla prova del 9 con i pendolari e gli studenti. “Treni in orario da Albenga a Imperia – dice Francesco Grandis, impiegata in uno studio legale imperiese – Nessuna difficoltà ad orientarmi nella nuova stazione di Imperia e neppure a trovare il pullman che mi accompagnasse in centro”. Anche gli studenti diretti alle scuole superiori di Porto Maurizio si ritengono soddisfatti: “Per ora tutto bene – la pensa così Roberto C., uno dei ragazzi del Nautico – E’ una novità speriamo che il servizio resti garantito e soprattutto puntuale perché abbiamo già subito tanti disagi quando la linea era interrotta”.

Attenzione massima anche da parte del Comitato utenti Trenitalia del ponente. “Spulciando i nuovi orari – dice Marcella Rognoni – il raddoppio ferroviario ha permesso miglioramenti dei tempi di percorrenza tra Genova e Imperia che per chi viaggia spesso per lavoro sono notevoli. Alcuni Thello e intercity impiegano 1h 28 o 1h.36; alcuni regionali 1.39 o 1.45. Certo – sottolinea – si può migliorare ancora. E i problemi sono ancora tanti. E non smetteremo di lottare. Ma già cosi per tante persone, me compresa, è la realizzazione di un sogno che sembrava irraggiungibile”.

Al di là dei primi feedback positivi tra i problemi che restano da risolvere vi soo gli incroci con i treni che viaggiano lungo la tratta a binario unico: tra Andora e Finale Ligure gli incroci con il nuovo orario sono concentrati sul doppio binario tra Loano e Albenga e nelle stazioni di Finale e Alassio. I pendolari lo hanno segnalato: “Anche in questo caso si dovrebbero evitare ulteriori perdite di tempo”. Sebastiano Lopes che del Comitato è l’anima e portavoce lo aveva già detto ieri poco dopo il taglio del nastro con le autorità: “Inizia un periodo nuovo, con numerose incognite. Come sempre lavoreremo per risolvere (o almeno tentare) i problemi che inevitabilmente ci saranno. Da oggi saremo ancora più vigili e preghiamo tutti gli utenti a segnalarci eventuali disservizi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.