Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pornassio, l’infermiere e consigliere comunale Massimo Deperi tra gli indagati per le violenze sugli anziani al “Cicalotto”

Le altre due persone coinvolte sono infermiere dell'est Europa

Pornassio. C’è anche il consigliere comunale ed infermiere presso la struttura “Il Cicalotto” Massimo Deperi tra le tre persone sottoposte dalla Guardia di Finanza ad ordinanza cautelare per maltrattamento sugli anziani ricoverati nella Rsa psichiatrica.

“Ero all’oscuro di tutto”, ha commentato il sindaco di Pornassio Emilio Fossati, che attendeva Deperi per il consiglio comunale. Ovviamente, però, la sua poltrona è rimasta vuota. Il 48enne di origini imperiesi era alle prese con le Fiamme Gialle. “Se è così, che posso dire? Mi dispiace”.

Le altre due persone coinvolte sarebbero le infermiere Vjollca Ferati, 45enne albanese, e la romena Elena Stoica, 46 anni.

La delicata indagine della Guardia di Finanza, coordinata dalla dottoressa Antonella Politi, ha portato alla luce una storia di maltrattamenti e vessazioni che i tre dipendenti della cooperativa “Il Faggio” mettevano in pratica nei confronti di alcuni ospiti della residenza sanitaria “Il Cicalotto”.  Gli episodi dei maltrattamenti rappresentano, tra l’altro, solo un aspetto particolare della più generale situazione vessatoria a cui soggiacevano alcuni anziani: in un quadro in cui alcuni operatori imprecavano e proferivano affermazioni offensive nei confronti dei loro pazienti, è emersa una situazione di abbandono ad opera di chi, per primo, era chiamato a sorvegliare sulla salute di alcuni degenti particolarmente deboli. C’era, ad esempio, chi cadeva a terra e non veniva aiutato a rialzarsi e chi doveva aspettare ore ed ore prima delle operazioni di igiene personale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.