Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Natale imbiancato a Monesi dopo il disastro dell’alluvione di novembre, pronta una mozione a Imperia

Un mese dopo i nubifragi ora si muove anche la politica locale dopo un sopralluogo da parte del sindaco di Imperia Carlo Capacci

Mendatica. “Non vi stiamo nemmeno a raccontare quanto questa neve sarebbe stata tempestiva in questo inizio vacanze di Natale se solo… Non vi stiamo nemmeno a dire quanto queste temperature avrebbero reso il fondo delle piste perfetto se solo… E sicuramente non dobbiamo dirvi quanto ci mancano i nostri vicini…”. Un post lanciato nel mare magnum del web e più precisamente su Facebook, il canale social più conosciuto al mondo, accompagnato da una foto da cartolina. Arriva dal ristorante albergo Da Settimia di Walter Gandolfo, lo storico titolare della struttura ricettiva tanto amata dagli appassionati di montagna, da escursionisti e da persone che semplicemente si sono innamorate di questo posto incantevole sulle Alpi Marittime, al confine con la provincia di Cuneo e la Francia.

Il 24 novembre scorso l’alluvione ha messo in ginocchio “Monesino” di Mendatica, un villaggio amatissimo dagli imperiesi che qui vi trascorrono le vacanze sia nei mesi estivi che invernali, ma anche la vicina Piaggia, già nel territorio Cuneese. Quel post scritto sotto le feste di Natale suona come un appello a non dimenticare questa zona, tra le più suggestive dell’entroterra imperiese lungo il crinale del parco delle Alpi Liguri.  Imperia non dimentica tanto che per volontà del suo sindaco, Carlo Capacci, domani sera in consiglio comunale approderà una mozione. Un segnale importante da parte dell’amministrazione comunale e proprio dal primo cittadino he solo poche settimane fa è salito proprio a Mendatica e in particolare a Monesino per rendersi conto dei danni provocati dai nubifragi che hanno scaricato una quantità d’acqua che ha fatto scivolare a valle fango e detriti.  

monesi

Per il ritorno alla normalità anche la politica deve fare la sua parte ecco perché Carlo Capacci ha deciso di portare all’attenzione del consiglio comunale il caso Monesino tutto questo in attesa che arrivino gli stanziamenti che la Regione e il governo hanno promesso per gli interventi di somma urgenza sia per il Savonese che per l’Imperiese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.