Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La fuga in Francia di Turati, Rosselli, Pertini, Da Bove e Parri ricordata con una rosa in mare fotogallery

Tanti gli imperiesi presenti a questa commemorazione

Savona. Grande partecipazione a Savona domenica per il 90esimo anniversario della fuga di Turati che, insieme a Rosselli, Pertini, Da Bove e Parri, dovette lasciare l’Italia cercando rifugio dalle violenze fasciste in Corsica. Dopo un viaggio rocambolesco, durante il quale furono aiutati da Olivetti, riuscirono a partire da Savona con un motoscafo. Ieri mattina in Sala Rossa a Palazzo Sisto si è svolta la cerimonia di commemorazione, organizzata da Comune di Savona, Fondazione Pertini, Legacoop, Associazione Pertini di Stella e Associazione Transfrontaliera Alessandro Pertini.

All’evento erano in molti i presenti tra cui il viceministro dei trasporti e segretario del PSI Riccardo Nencini, la sindaca di Savona Ilaria Caprioglio ed altre autorità politiche, militari e civili che hanno concluso l’ultimo appuntamento della maratona pertiniana con la posa di una targa sul molo della Lanterna Verde.

Tanti gli imperiesi presenti a questa commemorazione come Sergio Scibilia presidente dell’Associazione Transfrontaliera Alessandro Pertini (Atape): “Erano anni che aspettavamo questo momento, è stata consolidata una giornata storica. Dopo 90 anni sul molo della Lanterna Verde è stata messa una targa che ricorda questo gesto, una traccia indelebile della quale tutti potranno sapere cosa è successo. Inoltre – prosegue Scibilia – è anche un modo di ricordare nuovamente i rapporti di Pertini con la Francia terra dove trovò riparo dalle persecuzioni fasciste, oltre a riaffermare i valori dei nostri cugini transalpini che hanno salvato dei profughi dell’antifascismo italiano da morte certa.”

Ad evento finito c’è stato ancora lo spazio per celebrare queste figure cardine del socialismo e dell’antifascismo italiano: in serata infatti Fabio Natta presidente della provincia di Imperia e Roberto Saluzzo consigliere comunale del PSI ad Imperia si sono recati sul molo per una cerimonia molto intima e particolare: “Siamo arrivati attorno le 22, l’orario della partenza di Pertini, Turati, Rosselli, Da Bove e Parri – ha raccontato Saluzzo – e dal molo della Lanterna Verde abbiamo lanciato in mare una rosa, commuovendoci e ricordando questi personaggi che hanno contribuito a rendere l’Italia un paese libero e democratico.”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.