Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inaugurati due serbatoi di alimentazione idropotabili a Porra, il sindaco di Ventimiglia: “Un’opera importante per i cittadini” fotogallery

Migliorerà la distribuzione dell'acqua alla città e alle frazioni

Ventimiglia. Questa mattina si è tenuta l‘inaugurazione di due serbatoi di alimentazione idropotabile in via Tremola nella frazione di Porra. Erano presenti il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, l’assessore ai Lavori Pubblici, Gabriele Campagna, l’assessore alla Cultura, Manifestazioni, Commercio e Turismo, Pio Guido Felici, i dipendenti di Aiga, il dirigente Luciano Cosco, la dottoressa Manuela Toni in rappresentanza del consiglio di amministrazione di Aiga, rappresentanti francesi e alcuni utenti.

riviera24 - Inaugurazione serbatoi a Porra

“Un particolare ringraziamento va a tutta la squadra di Aiga per il lavoro svolto e a Luciano che credeva in questo progetto. Un’opera importante per i cittadini, si avrà infatti un elemento in più per migliorare il servizio” – afferma il sindaco.

“L’opera va a incrementare il patrimonio acquedottistico ed è un notevole incremento della disponibilità di acqua a cui potremo fare riferimento in caso di possibile danneggiamento su altre zone dell’acquedotto. Questi serbatoi possono garantire la naturale erogazione dell’acqua a tutta la città bassa e a tutte le frazioni. Basta pensare al notevole incremento che abbiamo avuto grazie a quest’opera, prima avevamo una disponibilità di circa 80 metri cubi di acqua adesso abbiamo una disponibilità di 5 mila metri cubi. Questo permette alla città di Ventimiglia di essere dotata di un impianto di primaria importanza e di qualità. L’acqua viene portata giù attraverso dei pozzi francesi” – ha spiegato l’assessore Campagna.

“Voglio spiegare che questo è stato fatto insieme all’amministrazione comunale e ai lavori pubblici e far conoscere soprattutto lo sforzo che è stato fatto per ottenere questo grandissimo risultato. Voglio ringraziare tutti per il grande lavoro svolto e soprattutto il sindaco e l’assessore Campagna che hanno creduto a questo progetto così importante fino in fondo” – ha detto il dirigente di Aiga.

Il primo cittadino ha iniziato la cerimonia con il taglio del nastro e poi ha personalmente visitato il nuovo impianto.
Finalmente si sono conclusi i lavori di ammodernamento dell’acquedotto cittadino iniziati nel 2008 con l’ingegnere Augusto Sismondini. L’impianto sarà dunque a servizio delle frazioni e in caso di necessità dell’intera città. Sarà molto vantaggioso perché risolverà tutte le problematiche e i disagi che negli ultimi tempi affliggevano i cittadini, come la mancanza d’acqua, grazie ad un miglior controllo e ad un netto miglioramento nella distribuzione. Inoltre permetterà ai dipendenti di avere una maggiore autonomia in caso di lavori per la durata di circa tre giorni. Rispetto al precedente è quaranta metri più profondo e ha una capacità maggiore di contenimento.

L’impianto verrà controllato tramite un pannello tecnologico ma avrà anche la possibilità di essere controllato manualmente in caso di problematiche o imprevisti. La particolarità del servizio è che di notte pompa l’acqua necessaria che verrà poi distribuita durante il giorno ai cittadini. La struttura sarà controllata da telecamere che a breve verranno installate ed inoltre e già provvista di un allarme caratterizzato da un sensore monitorato che avvisa immediatamente la ditta via telefono e sul computer del depuratore. In questo modo si dovrebbero ridurre possibili danneggiamenti alle strutture.

Situato sulle alture in mezzo alla natura, oltre ad offrire un ottimo panorama non comporta nessun impatto negativo sull’ambientale perché rispetta la vegetazione circostante, infatti sono stati piantati alberi di varie specie locali che coprono l’impianto e lo rendono più armonioso con il paesaggio. Per realizzare questo progetto sono stati spesi quasi 2 milioni e mezzo di euro, dove l’85% è stato finanziato con fondi pubblici mentre il resto con fondi di Aiga. Alcuni aiuti sono stati ricevuti anche da fondi europei e dalla Regione Liguria. Dopo la visita la cerimonia è terminata con un ricco buffet offerto da Aiga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.