Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In Riviera saldi invernali ai nastri di partenza, consigli e controlli per evitare fregature

Pronti ad entrare in azione gli agenti della polizia municipale così come gli agenti della guardia di finanza a caccia di eventuali irregolarità

Imperia.Nella calza della befana gli imperiesi troveranno i saldi invernali. Si parte il 5 gennaio per arrivare al 18 febbraio.

I ribassi di fine stagione, i primi dell’anno, si terranno quindi il primo giorno feriale antecedente l’Epifania. In tutta la provincia sono vietate le vendite promozionali degli articoli soggetti a saldo. Lo prevede la stessa legge regionale. “Non possono essere effettuate vendite promozionali nei quaranta giorni antecedenti le vendite di fine stagione o saldi per la medesima merceologia di prodotti stagionali o di moda tradizionalmente oggetto delle vendite di fine stagione. Per merceologia di prodotti s’intendono: abbigliamento,  calzature, biancheria intima,  accessori di abbigliamento e pelletterie”. E con il calendario alla mano nessuna vendita è stata possibile da sabato 26 novembre scorso.

E come sempre non mancano i consigli per evitare le fregature. Dalle varie associazioni dei consumatori non mancano i vademecum che già da alcuni anni accompagnano i consumatori all’acquisto consapevole di beni e servizi in linea con la normativa vigente. Un servizio informativo utile rivolto ad ogni fascia di età: perché le fregature non finiscono mai e sono sempre dietro l’angolo. Con i saldi può capitare che  prima, durante e dopo l ‘acquisto possono capitare spiacevoli imprevisti.  Uno dei consigli principali è come sempre quello di visionare con calma la merce esposta. I commercianti hanno anche l’obbligo di fornire informazioni veritiere in merito agli sconti praticati sia nelle comunicazioni pubblicitarie che nelle indicazioni dei prezzi nei locali di vendita; inoltre non possono  indicare prezzi ulteriori e diversi e deve essere in grado di dimostrare agli organi di controllo la veridicità delle informazioni relative al prodotto. Inoltre i prodotti in saldo devono essere separati da quelli eventualmente posti in vendita a prezzo normale.

Pronti ad entrare in azione gli agenti della polizia municipale così come gli agenti della guardia di finanza a caccia di irregolarità nell’esposizione dei cartelli che indicano i saldi e sulla merce che viene messa in vendita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.