Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Muro di cemento sulla spiaggia di Latte, Comitato Spiagge intemelie-WWF presente al ricorso al Tar foto

Una delegazione si recherà a Genova affinché le ragioni della legalità e della difesa del territorio care a tanti ventimigliesi vengano rappresentate

Ventimiglia. Giovedì 15 dicembre sarà scritto presso il TAR di Genova l’ennesimo capitolo della lunga e tormentata vicenda relativa al muro in cemento armato costruito dalla società Orelmar, che taglia in due la spiaggia di Latte.

“La storia era cominciata nel 2011 quando furono ripartiti i confini in modo favorevole alla proprietà, togliendo larghe aree alla spiaggia libera. Contestualmente, fu costruito abusivamente il muro e pareggiato il terreno con migliaia di metri cubi di materiale di riporto, sotto gli occhi, tenuti rigorosamente chiusi, del sindaco e dei tecnici del Comune.

Solo con l’arrivo del commissario Bruno venne emessa la doverosa ordinanza di abbattimento dell’opera, ordinanza avverso la quale i proprietari ricorsero al TAR. Allorquando finalmente il TAR si appresta a discutere la causa, viene fuori l’atteggiamento schizofrenico del Comune di Ventimiglia che, da un lato, chiede l’abbattimento del muro e, dall’altro, attraverso il suo Ufficio tecnico, esprime parere favorevole a una domanda di sanatoria. Si capisce bene chi comanda a Ventimiglia. Per fortuna, l’ultima parola spetta alla Soprintendenza regionale che boccia la sanatoria. Contro questa decisione viene effettuato il nuovo ricorso al TAR che sarà discusso giovedì prossimo” – spiega il Comitato.

Il Comitato Spiagge intemelie-WWF sarà presente all’udienza con una propria delegazione in modo che le ragioni della legalità e della difesa del territorio care a tanti ventimigliesi vengano rappresentate. “Al Comitato spiace che il Comune non abbia trovato opportuno affermare con forza il principio dell’insanabilità dell’opera, affiancando la Soprintendenza in questa battaglia legale. Sarebbe auspicabile invece che, viste le ambiguità del passato, la maggioranza attuale, di concerto con le forze d’opposizione sensibili alla problematica, si impegnasse in una battaglia il cui valore simbolico non sfugge a nessuno. I cittadini hanno bisogno di avere la prova che anche a Ventimiglia la legge è uguale per tutti, che è finita l’epoca in cui per alcuni era più uguale che per altri” - conclude il Comitato.

Nelle foto è possibile vedere la spiaggia di Latte prima del muro e il muro oggi con scolo sulla spiaggia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.