Quantcast
Bordighera, elettore chiama i carabinieri: "Le matite dei seggi si cancellano" - Riviera24
Il caso

Bordighera, elettore chiama i carabinieri: “Le matite dei seggi si cancellano”

Anche a Ventimiglia è successo un fatto analogo, solo che in questo caso, a scopo precauzionale, si è deciso di cambiare un set di matite

matite

Bordighera. “Le matite dei seggi si cancellano”: la telefonata di un elettore ai carabinieri della “città delle palme” ha fatto scattare i controlli, ma senza che vi fosse alcun riscontro: per ora le votazioni sono regolari.

Anche a Ventimiglia è successo un fatto analogo, solo che in questo caso, a scopo precauzionale, si è deciso di cambiare un set di matite dopo che un elettore aveva segnalato l’utilizzo, a suo dire, di matite cancellabili e non copiative, come previsto dalla legge. In realtà, però, il set sostituito recava la regolare dicitura “Ministero dell’Interno”. E proprio dal Viminale arrivano le rassicurazioni. “Le matite cosiddette “copiative” sono indelebili così come, tra l’altro, aveva dichiarato il produttore, Faber-Castell, al Corriere della Sera, nel 2013 e sono destinate esclusivamente al voto sulla scheda elettorale”. “Il ministero dell’Interno, in media ogni anno, ne acquista un certo numero, basandosi sul fabbisogno storico, per rifornire i depositi ed essere in grado di rifornire le Prefetture man mano che manifestano il loro fabbisogno. Nello specifico, quest’anno, – ha reso noto il ministero dell’Interno – il Viminale ha acquistato 130 mila matite dalla ditta Luca srl – aggiudicataria del relativo appalto sul mercato elettronico che, a sua volta, si rifornisce dalla Faber-Castell, direttamente in Germania. Di queste 130 mila, per esempio, quest’anno ne sono state distribuite circa 80 mila per il referendum costituzionale, mentre altre richieste, da parte delle Prefetture, sono state soddisfatte per il referendum sulle trivelle e in occasione delle elezioni amministrative. Le Prefetture, è bene precisare, possono utilizzare anche le matite che sono rimaste in deposito dagli anni precedenti. Si utilizzano matite prodotte dal Faber-Castell almeno da cinque anni”.

Proseguono regolari le operazioni di voto nel resto della provincia dove i seggi resteranno aperti fino alle 23. Quindi inizierà lo scrutinio che Riviera24.it seguirà in tempo reale.

leggi anche
seggio
La curiosità
Imperia, elettore entra nel seggio con la penna: “Le vostre matite si cancellano”
seggio
Rush finale
Referendum Costituzionale, l’affluenza alle 19 in provincia di Imperia è stata del 53,57%
referendum
Ecco come è andata
Referendum Costituzionale, l’affluenza alle 23 in provincia di Imperia è stata del 65,39%
seggio
#maratonareferendum24
Referendum Costituzionale, la Liguria dice No con il 60,9% dei voti
commenta