Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Agnesi, Fellegara (Cgil): “Operai licenziati, giornata amara per Imperia”

In cento costretti dal gruppo Colussi a lasciare lo storico pastificio di Oneglia

Più informazioni su

Imperia. “Amarezza? Tanta. Purtroppo siamo arrivati alla fine dell’Agnesi e siamo preoccupati per questo clima di incertezza”. Fulvio Fellegara, segretario provinciale della Cgil ha seguito passo passo la vicenda del pastificio di via Schiva. Oggi l’avvio dell’ultima fase con la consegna delle lettere di licenziamento.

“Tra oggi e domani ne saranno distribuite cento – dice – e questo è l’ultimo atto di un’industria storica che Imperia purtroppo perderà”. “Non è un bel momento – dice – Abbiamo cercato di fare l’impossibile per trovare una soluzione che potesse tutelare i lavoratori. Lo faremo ancora, ma quelle di oggi e di domani saranno due giornate di grande amarezza per tutti”.

L’Agnesi di Imperia chiuderà entro la fine dell’anno, con i lavoratori che hanno scelto la mobilità a casa dal 17 dicembre mentre quelli che hanno scelto la nuova forma di ammortizzatore sociale (Naspi) resteranno in servizio fino al prossimo 2 gennaio. Sono stati i dirigenti del Gruppo Colussi, Ulderico Falconi e Emanuele Sforna a comunicare il licenziamento a ciascun dipendente che avrà tempo una ventina di minuti per discutere la propria posizione e firmare. Dei circa 100 lavoratori una quindicina avrebbe manifestato l’intenzione di trasferirsi allo stabilimento di Fossano (Cuneo) mentre tre si sono licenziati e altri due dovrebbero essere assunti dal pastificio Plin di Albenga. La produzione di pasta cesserà per la fine del 2016 ma lo stabilimento potrebbe restare aperto ancora fino a marzo per mettere in sicurezza i macchinari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.