Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia città fruibile ai disabili, al via il piano di abbattimento delle barriere architettoniche

Gli interventi programmati dall'amministrazione Ioculano sono stati suddivisi in quattro fasi

Ventimiglia. L’amministrazione comunale di Ventimiglia ha dato il via ad un’importante lavoro di manutenzione straordinaria per quanto concerne l’eliminazione delle barriere architettoniche nelle zone del centro urbano. Un percorso che va dalla stazione ferroviaria fino al lungomare, passando per zone strategiche della città per quanto concerne i servizi e la vita quotidiana dei diversamente abili e non solo.

Gli interventi si suddividono in quattro fasi: il primo riguarda la ripresa degli asfalti per creare un raccordo strada-passaggio pedonale al fine di portare l’attuale dislivello entro i limiti consentiti dalla legge, ossia altezza massima 2,5 cm. Detti interventi riguarderanno zone come piazza Battisti, via Hanbury, via alla Stazione, via Cavour, via Aprosio, via Ruffini, via Veneto presso i giardini Reggio, via della Repubblica, lungoroja Rossi e passeggiata Oberdan. La seconda fase riguarda la realizzazione di una rampa per disabili attraverso la demolizione di porzione FI marciapiede, riposizionamento dei cordoli a quota inferiore, rifacimento sottofondo a raccordo del preesistente e successiva pavimentazione della rampa con materiale dello stesso tipo dell’esistente. Le aree interessate dalla fase due sono via Roma, via Carso, via Aprosio, via Mameli.

L’intervento della cosiddetta terza fase consiste nell’adeguamento del tratto di marciapiede esistente tramite abbassamento e creazione pendenza in corrispondenza di incrocio stradale. E interesserà via Chiappori, passeggiata Oberdan, lungomare Cavallotti, incrocio passeggiata Trento Trieste – via Tacito, via Hanbury – via Martiri della Libertà. Infine la fase quattro sarà finalizzata all’intervento presso gli attraversamenti pedonali esistenti, già a norma per il passaggio dei disabili motori, con problemi di deposito delle acque piovane che ostacolano il transito pedonale.

I lavori da eseguire prevedono l’inserimento di griglie per raccolta acque piovane e le relative tubazioni di collegamento per il convogliamento nella rete comunale e l’intervento sarà su via Roma – via Matteotti.

Su questo importante intervento per rendere la città a misura anche di disabile, il sindaco Ioculano ha evidenziato: “C’è stata una sensibilizzazione sul tema delle barriere architettoniche e pertanto è un primo passo verso una città più fruibile per i disabili”.

L’assessore Faraldi ha aggiunto: “Fondamentale la libertà di movimento e l’amministrazione è compatta nell’attivarsi in tal senso. Questa estate ad esempio è stata realizzata una spiaggia per disabili.” Ancora Faraldi: “Gli uffici hanno studiato un percorso, fotografando marciapiedi e barriere. Pertanto con la sistemazione di questi 33 punti critici si consente ad una carrozzina di arrivare a destinazione.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.