In carrozza

Un treno storico saluta la vecchia linea ferroviaria: passeggeri a bordo del convoglio d’epoca per l’ultimo viaggio da Savona a Taggia fotogallery

Erano in tantissimi a bordo del convoglio che ha percorso la tratta costiera

Taggia. Un evento celebrativo aperto al pubblico, per salutare dopo 144 anni, la vecchia linea ferroviaria tra San Lorenzo al Mare ed Andora.

Tantissimi i passeggeri che non si sono voluti perdere questo speciale appuntamento e hanno deciso di salire a bordo del treno storico, che ha ripercorso la tratta che ha riportato per l’ultima volta, il convoglio d’epoca sui binari che da domani saranno chiusi per sempre. É arrivata gente da tutta Italia per immortalare il momento. Molti anche coloro che hanno voluto attendere l’arrivo a Taggia o anche solo il passaggio del treno per fare qualche scatto da tenere nell’album dei ricordi o da postare sui social. Bambini accompagnati dai loro nonni hanno ripercorso la storia condividendo un bellissimo momento insieme.

Ad ogni stazione una folla di gente ha salutato il convoglio. Super affollata la stazione di Andora. Circa 300 le persone presenti a Cervo, dai moli, che non si sono volute perdere il passaggio del treno d’epoca.

L’iniziativa è il frutto di una collaborazione tra Fondazione FS Italiane e Regione Liguria. Il convoglio partito da Savona alle 9.42 e arrivato con oltre 40 minuti di ritardo alla stazione di Taggia Arma, composto dalle locomotive E 626 294 (costruzione O.M./C.G.E. 1937), E 428 202 (costruita dalla Ansaldo di Genova nel 1940) con carrozze tipo Corbellini e Centoporte nell’originale colorazione “castano/isabella”, ripartirà nuovamente da Taggia alle 16.35 per arrivare a Savona alle 18.25.

A bordo del convoglio c’è anche chi ha voluto fare un tuffo nel passato come un’insegnante che nel 1984 aveva ottenuto la prima cattedra a Diano Marina: “Ogni mattina prendevo proprio questo treno ad Alassio per raggiungere la scuola” racconta.

La nuova tratta ferroviaria, quasi totalmente in galleria, entrerà in funzione l’11 dicembre prossimo, con l’adozione dell’orario 2016/2017. L’attuale linea costiera “storica”, unica, era stata aperta totalmente – dopo anni di attivazioni a tratte – nel 1872 e aveva visto la trazione a vapore fino al maggio 1931, quella con sistema Trifase fino ad ottobre del 1967 ed infine quella in Corrente Continua giunta ai giorni nostri, ma sempre a binario unico.

Più informazioni
leggi anche
In viaggio
Stop dei treni, studenti e pendolari da domani viaggiano in bus
Addio alla stazione di San Bartolomeo
Il racconto
Ultimo bicchiere della staffa, alla stazione di Cervo e San Bartolomeo al mare
commenta