Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trincheri sul podio della Ecomaratona di Alba

"Il percorso era molto impegnativo e le gambe hanno risposto bene"

Più informazioni su

Imperia. Primo di categoria e terzo assoluto. Il Camoscio di Dolcedo, Lorenzo Trincheri, ancora una volta è stato grande protagonista della Ecomaratona del Barbaresco e del Tartufo Bianco di Alba, la cui settimana edizione si è svolta nei giorni scorsi con l’organizzazione di Triangolo Sport.

A poche settimane dalla prova di Torino, l’agente immobiliare della Val Prino, tesserato per Gs Roata Chiusani e nuovo portacolori del Team Karhu Italia, che ad Alba nel 2010 e 2011 era salito sul gradino più alto del podio, si è ripetuto ad alti livelli. La sua prestazione non è stata da meno di allora, tenendo conto anche del qualificato elenco dei 300 partenti (iscrizioni sold out, chiuse già parecchi giorni prima), tra cui anche tutti i vincitori della precedenti edizioni. Il percorso, come sempre, 42 km, molto ondulato, si snodava tra le splendide colline delle Langhe, con molti saliscendi, sterrati, con 900 metri di dislivello totale.

Per la prima volta a prevalere è stato uno straniero, il francese Lionel Mathieu, con il tempo di 2h48’43”. Seconda piazza per il piemontese Lorenzo Perlo (2h50’31”), trionfatore due anni fa sotto lo striscione d’arrivo della piazza centrale di Alba.

Trincheri, partito con il pettorale n° 2, ha chiuso, alle spalle dei due quotati specialisti, in 2h52’16”. Sono stati gli unici tre a scendere sotto il limite delle tre ore. Prima delle donne la bravissima Laura Cardone in 3h18’53”, 12esima assoluta.

“Sono molto soddisfatto della mia prova – ha commentato Trincheri , più volte protagonista anche alla Marathon des Sables -. Il percorso era molto impegnativo e le gambe hanno risposto bene. Nei tratti a me più congeniali sono riuscito a staccare diverse volte Perlo che però è riuscito a riprendermi e staccarmi in pianura”.

L’idea è ora quella, prima di fine anno, di disputare un’altra gara, forse già domenica 20 novembre, a Salsomaggiore  Terme dove si terrà la Ultra K Marathon, 50 km con circa 1.200 metri di salite, pane per i denti di Lorenzo…

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.