Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Treni, per lo sciopero confermato esposto in Procura dei pendolari

Nel mirino il prefetto per l'agitazione di venerdì, ma anche i bus navetta e la nuova stazione di Imperia

Imperia. Lo sciopero dei treni che non è stato annullato, un’inaugurazione da presa in giro della stazione di Imperia e i bus navetta che lasciano a piedi i passeggeri. I pendolari del ponente sono in guerra contro prefetti, Rfi e Trenitalia. Una battaglia che, come leggerete, rischia addirittura di sfociare in un’inchiesta della magistratura.

SCIOPERO. Durante l’allerta meteo di venerdì scorso i prefetti di Savona e Imperia e tutti quegli organi istituzionali avevano piena facoltá di decidere di sospendere l’agitazione. “Non hanno fatto nulla e siamo rimasti a piedi”. E così un esposto a firma di Assoutenti per conto del Comitato utenti Trenitalia è pronto ad essere presentato alla magistratura dopo che la commissione di garanzia aveva dato mandato ai prefetti di Savona e Imperia la facoltá di prendere una decisione.

NUOVA STAZIONE. Rete Ferroviaria Italiana, per quanto riguarda l’inaugurazione del raddoppio, ha avvertito che la nuova stazione di Imperia sarà “regolarmente aperta il prossimo 11 dicembre”. “In realtá -sottolineano dal Comitato utenti Trenitalia – sará aperta soltanto l’uscita sull’argine destro, mentre quella sull’argine sinistro resterà chiusa per lavori, ma i passeggeri potranno ugualmente raggiungere l’altra parte della città col marciapiede della nuova strada. Una vergogna tanto che – dicono a Riviera24.it – chiediamo al sindaco Carlo Capacci di disertare alla cerimonia di inaugurazione perchè si tratta di una stazione incompleta e quindi un pessimo biglietto da visita per i turisti che raggiungeranno la cittá durante le festivitá di Natale”.
Nel frattempo prosegue l’ultimo step dei lavori per l’inaugurazione del raddoppio ferroviario tra Andora e San Lorenzo al Mare. In questo momento, lungo la vecchia linea del ponente, non viaggiano treni e nella cittá di Imperia, in particolare a Porto Maurizio sono giá stati tolti tutti i passaggi a livello.

BUS NAVETTA. Durante la terza degli interventi propedeutici al raddoppio dell’11 dicembre non viaggiano treni lungo la linea del ponente. Il servizio di trasporto pubblico tra Ventimiglia e Albenga con fermate intermedie nelle principali cittá della Riviera è garantito dai bus sostitutivi. Il Comitato aveva chiesto e ottenuto l’introduzione di bus navetta circolari tra le stazioni di Oneglia e Porto per quei viaggiatori che al mattino partono appunto da Porto per raggiungere Albenga e salire in treno per andare al lavoro o a scuola. “Al ritorno i pullman della linea imperiese non sono cadenzati con gli orari dei treni – fa sapere Sebastiano Lopes, portavoce del Comitato- risultato? Ci sono passeggeri che sono rimasti in attesa del pullman per piú di mezz’ora. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere alla direzione regionale affinchè si possa risolvere un problema che sta creando disagi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.