Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tfr e tredicesime Tradeco, l’avvocato Sciortino ha depositato la richiesta di pignoramento

La settimana scorsa il caso era stato affrontato anche in un vertice in Comune

Imperia. E’ stata depositata questa mattina dall’avvocato Salvatore Sciortino che tutela gli interessi dei lavoratori della Tradeco la richiesta di pignoramento nei confronti del Comune di Imperia per un importo di 400 mila euro così come previsto dalla sentenza emessa dal giudice onorario Andrea Saccone.

La pratica è seguita dal giudice Antonella Ruocco del tribunale civile di Imperia che si è riservata di decidere per poter studiare la documentazione prodotta dal legale di Sanremo. Nei giorni scorsi l’avvocato aveva chiesto in Comune la delibera di giunta con la quale di fatto è stato stabilito come distribuire i capitali del famigerato tesoretto che non vedrebbe alcun riferimento al caso Tradeco.

Solo la settimana scorsa, era mercoledì nel tardo pomeriggio, una delegazione di lavoratori insieme al sindacalista Luigi La Marca era stata ricevuta nella sala giunta dal sindaco Carlo Capacci. Una riunione poi allargata anche ai capigruppo del consiglio comunale. Era stata paventata l’ipotesi non confermata dallo stesso primo cittadino di inserire in un prossimo consiglio comunale da convocare entro novembre una variazione di bilancio per poter pagare quanto disposto dal giudice. Il sindaco, tuttavia, aveva annunciato di voler chiedere un parere ai legali che difendono gli interessi del Comune e comunque che “non sarà l’ente comunale a pagare le spettanze ai lavoratori”.

Attualmente, buona parte dei lavoratori della Tradeco, sono stati reinseriti nell’organico della Teknoservice. L’azienda di Piossasco era subentrata alla società Tradeco dopo la recisione del contratto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.