Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tfr e tredicesime, sindacati e operai Tradeco irrompono in Comune a Imperia

In ballo c'è il pagamento di almeno 400 mila che i lavoratori chiedono venga pagato con il "tesoretto" del porto

Imperia. La questione si fa sempre più bollente tanto che gli ex operai dell’azienda pugliese Tradeco e i sindacati sono pronti ad irrompere in Comune a Imperia durante il consiglio comunale in programma domani che si preannuncia anche piuttosto lungo. L’obiettivo di questa iniziativa è quello di ottenere il pagamento del Tfr e delle tredicesime non ancora retribuite. In tutto si parla di almeno 400 mila euro.

Secondo le organizzazioni sindacali che sostengo i lavoratori ora in forza a Teknoservice (che svolge un servizio analogo in città ndr) sarebbe giusto che una parte del “tesoretto” incassato dal Comune per le opere incompiute del porto di Imperia venisse impiegato per pagarli gli insoluti.

Ma già l’amministrazione ha fatto sapere che quei soldi sono già destinati per altri settori peraltro già individuati e illustrati nei giorni scorsi durante un vertice alla presenza del sindaco Carlo Capacci.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.