Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia, rinviato al 16 dicembre l’inizio del laboratorio di scrittura del Teatro del Banchéro

A causa dell'improvvisa indisponibilità dello scrittore Gianni Cascone

Taggia. L’inizio del laboratorio di scrittura è stato rinviato al 16 dicembre 2016 per un’improvvisa indisponibilità dello scrittore Gianni Cascone.

Alle ore 21, a Palazzo Soleri, in via Soleri, a Taggia, inizierà con un primo incontro gratuito e aperto a tutti, il laboratorio di scrittura del Teatro del Banchéro. Il laboratorio, giunto alla quinta edizione della serie Romanzo Collettivo (titolo “Il gioco del romanzo n. 5″) è coordinato da Gianni Cascone, scrittore e regista bolognese e si articola in 6 weekend di lavoro, mediamente uno al mese, da novembre ad aprile. Le lezioni si tengono il venerdì sera, sabato pomeriggio e domenica mattina. E’ ovviamente previsto il lavoro individuale a casa.

“Quest’anno ci avventureremo nella letteratura di genere – spiega Cascone - poiché intendo la scrittura come una continua ricerca. Ai partecipanti, fin dal primo incontro, chiedo di venire accompagnati dall’idea di una storia thriller, misteriosa, enigmatica, interrogativa, inquietante (più del solito…). E poi con una riflessione sulla domanda “perché si uccide?”. Il compito per il primo incontro, che va fatto anche da chi si avvicina per la prima volta al laboratorio e non vincola nessuno, lasciando libera la scelta di ognuno di decidere se proseguire o meno, è ovviamente un gioco e come tale va affrontato”.

Il laboratorio di scrittura del Teatro del Banchéro ha già prodotto 4 romanzi, di cui 2 già pubblicati: “Ciapa Scioira” (2016, Ed. Giraldi) e “Quello che non sei” (2015, Ed. Giraldi). “Il romanzo collettivo – spiega Marco Barberis, presidente dell’Associazione culturale Teatro del Banchéro - è uno strumento che consente di vivere un periodo di grande compartecipazione. Un’esperienza unica”. Il corso verrà attivato con almeno 10 partecipanti e sarà al venerdì dalle 21.00, al sabato dalle 15.00, alla domenica dalle 10.00.

Gianni Cascone, scrittore e regista di Bologna, è uno dei capostipiti della formazione alla scrittura espressiva in Italia. Nel 1991 ha fondato il Laboratorio di Scrittura Grafio, una delle più interessanti esperienze in Italia, presa a modello alternativo della Scuola Holden al Convegno al Salone del Libro di Torino (1996). Fra il 1999 e il 2010 ha organizzato il Festival Internazionale di Letteratura Forme del Narrare, curando diverse pubblicazioni fra cui Grafio, De-scrittura 1 (DeriveApprodi 1999). Negli ultimi anni, nei laboratori di scrittura che coordina – a Bologna, a San Lazzaro di Savena, a Pistoia presso il Centro Culturale Il Funaro e a Taggia presso il Teatro del Banchéro – promuove la creazione di romanzi collettivi che hanno trovato casa nella collana ScritturaCollettiva dell’Editore Giraldi. Fra i suoi libri i romanzi “1, 2, 3 beginning from the darkest dream”, in collaborazione con l’artista Frank Breidenbruck (Gli Ori 2000) e “Quadrante Nord” (Manni 2004). Nel 2013 è uscito il saggio “Un treno che attraversa la democrazia: generazione di un’opera, l’opera di una generazione” (CLUEB).

Per maggiori informazioni: http://www.teatrodelbanchero.it/scrittura/laboratorio-2016-2017/

Il Teatro del Banchéro deve il proprio nome a un testo in versi, scritto da Carlo Cagnacci nella prima metà dell’ottocento, “Luigi Banchéro”, profondamente legato alle radici culturali di Taggia (Imperia). La trasposizione teatrale fu portata in scena, per la prima volta all’inizio del ‘900, con la regia di un giovane nato a Taggia, Carmine Gallone, che diventerà poi uno dei padri della cinematografia mondiale.

Associazione Culturale che dal 1996 si occupa su livelli diversi della diffusione della cultura teatrale, il Teatro del Banchéro ha una Scuola di Teatro che è un laboratorio di ricerca e sperimentazione teatrale. Produce spettacoli sia per la Compagnia, sia per Marcello Prayer (direttore artistico) distribuendoli su tutto il territorio nazionale. Oltre alle attività strettamente teatrali, svolge un’intensa opera di promozione culturale sul territorio, organizzando incontri letterari, conferenze, attività di ricerca e documentazione. Il Banchéro ha sede nell’antico palazzo Soleri, in pieno centro storico di Taggia.

La Scuola “Propedeutica” di Teatro è il luogo di incontro offerto alle persone che vogliono avvicinarsi al teatro, conoscerne i segreti, comprenderne i meccanismi. La Scuola di Teatro “Officina”, luogo per le persone che vogliono fare un viaggio verso se stessi, che vogliono giocare su un palco, è il laboratorio di ricerca e sperimentazione del Teatro del Banchéro. Sono attivi corsi e laboratori permanenti per bambini, ragazzi, adulti, con la partecipazione di artisti e professionisti del mondo del teatro nazionale e internazionale.

Da alcuni anni il Teatro del Banchéro ha dato vita anche a un importante laboratorio di scrittura che ha prodotto drammaturgie per teatro, raccolte di racconti e romanzi collettivi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.