Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stop alla linea Fs del ponente, si ferma anche il treno super lusso Mosca-Nizza

Anche i ricconi della Russia ora devono fare i conti con l'interruzione della linea tra Alassio e Diano Marina

Ventimiglia. “Prossima e ultima fermata Genova”. E lì che da mercoledì scorso si ferma il treno super lusso della Compagnia Federale dei Viaggiatori, filiale delle ferrovie russe RZD, Mosca-Nizza attivato dal 2010.  Colpa dell’interruzione per lavori della linea ferroviaria del ponente. Ora anche a Mosca lo sanno.

Un viaggio programmato solo una volta la settimana costretto ad uno stop forzato a Genova Principe, dimenticando, almeno fino all’11 dicembre il traguardo di Nice-Cote d’Azur. Tutti i giovedì, il treno, i cui eleganti colori rosso e grigio contraddistinguono i vagoni e le uniformi del personale viaggiante, lascia Mosca, dalla stazione di Belorussky, per arrivare a destinazione il sabato 48 ore dopo. E’  il convoglio dei ricchi che non di rado ospitando membri della famiglia imperiale, soppresso e poi riattivato un secolo dopo, ora è costretto anche a ridurre le tappe e a fermarsi sotto la Lanterna.

mosca nizza

Un treno che percorre 3300 chilometri e attraversa ben 5 paesi toccando Bielorussia, la Polonia, la Repubblica Ceca e l’Austria per poi sconfinare e arrivare in Italia. Le tappe, prima di raggiungere la Costa Azzurra, erano Sanremo, Bordighera e Ventimiglia (i russi si fermavano al Casinò, nella città delle Palme e quindi al confine per ammirare i Balzi Rossi ndr). I russi preferiscono questo viaggio al cielo. Viaggiano su rotaia per la paura degli attentati sia in volo che negli aeroporti. Un convoglio composto da vetture nuove e di grande comfort dove per due giorni i viaggiatori possono stare comodi e rilassarsi nei vagoni.

mosca nizza

Ma anche i nababbi della Russia, che pagano biglietti tra i 400 e i 2000 euro, ora devono fare i conti con l’interruzione della linea tra Alassio e Diano Marina. “Più in là non si va – ricordano a Rfi – sono iniziati i lavori di sistemazione della galleria di Capo Mele tra Laigueglia e Andora e sul rio Borghetto a Bordighera”. 

mosca nizza

Nella stazione di Mosca il personale della biglietteria, attentato e preparato da una settimana informa tutti i passeggeri che vorrebbero raggiungere la Costa Azzurra. “In Riviera la linea è interrotta per lavori”. Ora lo sanno anche nella capitale moscovita che tra San Lorenzo e Andora c’è un cantiere aperto. Armati di buona pazienza i passeggeri attenderanno di poter viaggiare su un doppio binario recuperando 9 minuti per il treno che dall’11 dicembre li porterà nella “Frantsuzskaya riv’yera” dove ancora resistono i forti legami con Nizza, dove c’è la più grande cattedrale ortodossa russa al di fuori del loro Paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.